Ibrahimovic, il compagno di squadra confessa: “Campione? Vi spiego come fa”

Le dichiarazioni di un compagno di squadra di Zlatan Ibrahimovic sul suo rapporto con la squadra. I segreti dello svedese: “A volte urla”

Ibrahimovic e Saelemaekers
Ibrahimovic e Saelemaekers (GettyImages)

Quando i calciatori rilasciano dichiarazioni ai quotidiani del loro Paese, non sono mai banali. E’ il caso di Alexis Saelemaekers, ala belga del Milan, che avrebbe confessato al giornale di Bruxelles La Derniere Heure, alcuni dietro le quinte. Che Ibra sia un compagno difficile da gestire, a volte pesante, non è certo un segreto. Ma l’under 21 del Belgio è stato chiaro: “Le partite le vince lui”. Con il suo atteggiamento lo svedese sta infatti guidando il Milan in testa alla classifica, anche dalla panchina.

“A volte urla – ha dichiarato Alexis – non siamo abituati alla pressione dei primi in classifica”. Nonostante il gigante di Malmo possa risultare certe volte un po’ rude, l’esterno ex Anderlecht ha precisato: “Se urla c’è un motivo – conclude – è una leggenda e sa di cosa sta parlando.”

Zlatan Ibrahimovic trascinatore: “A volte un po’ offensivo”

Ibrahimovic e Saelemaekers
Ibrahimovic e Saelemaekers (GettyImages)

Non sarà certo il primo compagno preso di mira da Zlatan, Alexis Saelemaekers. Il giovane esterno di Berchem entra a far parte di una lunga lista di calciatore pizzicati da Ibra. Nella sua prima avventura al Milan, Ibrahimovic aveva preso di mira Ignazio Abate e Luca Antonini, ma l’11 di Pioli non si limita certo a urlare a caso contro i compagni.

Spesso duro ed esigente infatti, secondo Saelemaekers è lui che tiene alta la concentrazione del gruppo, e che lo sta portando per mano in vetta al campionato. Zlatan sta guidando il Milan anche dalla panchina, sempre in prima linea a bordocampo a dare consigli e incitare la squadra, come nell’ultima partita dei rossoneri contro il Torino di Gianpaolo. Insomma, Ibra trascinatore, a volte un po’ offensivo, ma sicuramente efficace. Del resto, i suoi compagni lo idolatrano e gli portano il massimo del rispetto.