NBA, Cousins perde la testa: rissa ed espulsione contro i Lakers -VIDEO

Nella notte di NBA, nel match tra Houston Rockets e Los Angeles Lakers, DeMarcus Cousins perde la testa: prima fa partire la rissa e poi viene espulso

NBA Cousins rissa espulsione Lakers
DeMarcus Cousins nella rissa con Morris @GettyImages

NBA riparta da solo un mese e le emozioni sono già tantissime ad ogni match. In questo avvio di stagione devono ancora rimettersi in equilibrio molte cose, con una vera e propria favorita per il titolo che ancora non c’è. Nel frattempo questa notte il basket americano è tornato ad appassionare il mondo intero, specialmente per quanto successo nella partita tra Houston Rockets e Los Angeles Lakers. Infatti quando ci troviamo solamente all’inizio del secondo quarto, DeMarcus Cousins perde la testa commette fallo tecnico su Markieff Morris. A causa di questo fallo si accende una rissa in campo con protagonisti proprio i due giocatori, così gli arbitri intervengono con l’istant replay.

NBA, rissa tra Cousins e Morris: il numero 15 di Houston espulso dopo soli 13 minuti

NBA Cousins rissa espulsione Lakers
DeMarcus Cousins @GettyImages

Al Toyota Center di Houston succede di tutto il match tra Rockets e Los Angeles Lakers. Infatti dopo solamente 13 minuti di gioco, ovvero dopo poco più di un minuto dall’inizio del secondo quarto, il numero 15 dei padroni di casa, DeMarcus Cousins commette fallo tecnico su Markieff Morris, cosa che accende una rissa in campo. Poco dopo sempre Cousins commette fallo su Lebron James con una vistosa manata in faccia mente il 23 dei Lakers vola a canestro. Dopo aver sedato la rissa gli arbitri si recano all’istant replay per valutare i due falli e prendono la decisione di espellere il giocatore dal campo. Non una bella figura dunque per il centro dei Rockets contro la sua ex squadra. Per lui questa è la seconda espulsione in stagione in sole quattro partite disputate. Inizio di avventura a Houston da incubo.