Consegna la merce e si accascia: malore fatale per un autotrasportatore

Finisce il turno e si accascia per un malore, accanto ai colleghi impotenti. Malore fatale per  un autotrasportatore: la ricostruzione dei fatti

ambulanza
Ambulanza (Getty Images)

Aveva finito il suo turno, dopo aver consegnato il carico, e si era seduto sul camion per riposare prima di tornare a casa. Poco dopo un malore improvviso e il decesso. E’ morto così un autotrasportatore di 54 anni in Sicilia, nel palermitano. Il dramma nell’azienda privata situata tra Misilmeri e Santa Cristina Gela. Pare che la vittima avesse da poco finito il turno e insieme ad altri impiegati si sia isolato per riposarsi dopo la lunga giornata di lavoro.

All’improvviso un malore e la morte istantanea. Inutile l’arrivo dei sanitari, che non hanno potuto far altro che costatare il decesso dell’uomo, tra l’incredulità dei colleghi. Sul posto anche una volante dei carabinieri. La salma, secondo direttive del magistrato, è tornata alla famiglia per lo svolgimento dei funerali.

Morto autotrasportatore: stroncato da un infarto

carabinieri
Un’auto dei Carabinieri (Pixabay)

Un infarto improvviso sul post di lavoro. L’autotrasportatore siciliano di 54 anni è morto nella giornata di ieri, 11 gennaio, in seguito a un malore. Il medico legale, che ha esaminato il cadavere, ha confermato la tesi dell’infarto. Sul luogo, oltre ai sanitari del 118 anche i carabinieri di Misilmeri. Intanto il magistrato ha disposto la restituzione della salma alla famiglia per i funerali.

Dalle prime ricostruzioni pare che l’uomo, appena terminata la consegna giornaliera, si fosse allontanato per riposare sul suo camion dopo la faticosa giornata di lavoro, quando è stato preso da un malore improvviso. I colleghi, accortisi dei fatti, hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Inutili però le cure dei sanitari, purtroppo l’uomo all’arrivo del 118 era già deceduto.