Celebre conduttore stroncato dal Covid: era un negazionista

Convinto negazionista, contrario al distanziamento sociale, il conduttore è morto a soli 49 anni dopo aver contratto il Covid. Ecco cosa è successo.

conduttore covid
Stanley Gusman (Fonte YouTube)

Nelle ultime ore è stata diffusa una terribile notizia. Stanley Gusman era famoso in Brasile per la ferma posizione che aveva preso contro il Coronavirus. Infatti, il conduttore televisivo era un convinto negazionista. Spesso e volentieri aveva dichiaratamente espresso la sua opinione andando anche contro il Governo.

Durante il periodo di Natale era stato consigliato dal sindaco di Belo Horizonte, Alexandre Kalil, di non recarsi dai proprio genitori. Il brasiliano, per tutta risposta, ha dichiarato ““andrò dai miei a Natale, non li ucciderò per questo. Non si impicci della mia famiglia”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Covid, Ilaria Capua rivela: “Ecco quando finirà la pandemia”

Gusman non voleva farsi misurare la temperatura:” Danneggia le cellule celebrali”

conduttore  covid
Stanley Gusman (Fonte YouTube)

Il conduttore televisivo è morto a soli 49 anni dopo aver contratto il Covid. Gusman era un convintissimo negazionista tant’è vero che non voleva neanche farmi misurare la temperatura. Il motivo? Sosteneva che i raggi infrarossi del termometro potessero danneggiare le sue cellule celebrali. Il brasiliano ha contratto il Coronavirus a cavallo tra il 2020 e il 2021. Quando i primi sintomi sono emersi, ha dichiarato di aver iniziato una terapia a base di idrossiclorochina. Questo farmaco è stato consigliato dal presidente Jair Bolsonaro.

La notizia ha colto tutti di sorpresa e ha destato molto stupore, nonostante si sapessero le sue condizioni di salute. Gusman, infatti, il 4 gennaio era stato ricoverato in ospedale per gravi problemi respiratori. Dopo pochi giorni il conduttore è morto per Covid. Per quanto ancora i negazionisti vogliano imporre la propria visione del mondo, esistono scienziati e medici che hanno attestato e appurato la veridicità di questo virus. Il Covid esiste. La curva dei contagi e dei decessi continua a salire. Ancora non siamo fuori pericolo.