Covid-19, il bollettino del Ministero della Salute del 20 Gennaio 2021

Il Ministero della Salute ha reso noti, tramite il consueto bollettino, i dati dell’epidemia da Covid-19 aggiornati al 20 Gennaio

covid bollettino 20 gennaio 2021
Il Bollettino del Ministero della Salute del 20 Gennaio 2021

Il Ministero della Salute ha pubblicato il dati del bollettino ufficiale aggiornato al 20 Gennaio in merito alla pandemia global da Coronavirus. i casi di contagio complessivi dall’inizio dell’emergenza sono saliti a 2.414.166 con un incremento di 13.571 rispetto a ieri (tamponi effettuati: 279.762). Ancora in calo i soggetti attualmente positivi che risultano essere 523.553, ossia 11.971 in meno rispetto a ieri, così come i ricoveri in terapia intensiva: 26 in meno di ieri. In crescita anche il numero dei guariti che è giunto a 1.806.932 con un incremento di 25.015 unità. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 524 decessi che hanno portato il bilancio totale delle vittime a 83.681.

Infine, il numero dei vaccinati in Italia, nelle ultime 24 ore sale a 1.237.328.

Vaccino Covid, parla il coordinatore del CTS, Agostino Miozzo: “Vi dico la data di fine agonia”

bollettino 20 gennaio
Agostino Miozzo @Instagram

La campagna di vaccinazione in Italia è iniziata il giorno 27 Dicembre, con la somministrazione dell’antidoto agli infermieri dell’Ospedale “Spallanzani” di Roma. Da quel giorno, il Paese è tra i primi al mondo nel computo delle importazioni delle dosi di vaccino. Infatti ad oltre metà Gennaio, in Italia si registrano già oltre 1 milione di somministrazioni, nonostante la Pfizer abbia bloccato le consegne per motivi logistici, che hanno fatto infuriare il Commissario alla Sanità, Arcuri.

Il ritardo delle dosi però non ha nulla a che vedere con la programmazione del prossimo Festival di Sanremo, al quale vanno attribuiti altre problematiche. Amadeus aveva osato, la fine dello scorso anno, affermando che senza il pubblico non sarebbe stato il Festival degli Italiani. Ma le indiscrezioni dell’ultima ora parlano addirittura di un possibile rinvio ad Aprile o addirittura annullamento della kermesse, che avrebbe del clamoroso.

A proposito di questo aspetto, il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, Agostino Miozzo, proprio su Sanremo afferma: “Il Festival è un evento di grandissimo rilievo, ma per far intervenire il Cts serve la richiesta del Ministro. Dovrebbe essere approvato un serio protocollo sanitario anche per Sanremo, proprio come successo con i mondiali di sci a Cortina. Se siamo intervenuti sui mondiali e sugli internazionali di Tennis, è perché è arrivata la richiesta del Ministero competente. Sarebbe strano se intervenissimo su Sanremo e non su altre manifestazioni a livello nazionale”.

bollettino 20 gennaio
Agostino Miozzo (getty images)

Poi il responsabile tornando a parlare dei vaccini e della situazione sanitaria in Italia ha affermato che se la campagna vaccinale funzionerà come si spera, i risultati arriveranno per la fine della primavera, massimo per l’inizio dell’estate, con tutte le precauzioni e la maturità del caso