Dramma per l’ex top model: la dipendenza del figlio finisce in tragedia

Dramma nel mondo dell’alta società newyorkese: il figlio dell’ex top model è stato stroncato da un’overdose di farmaci.

Harry Brant morto di overdose a 24 anni
Harry Brant (fonte: Getty Images)

Aveva 24 anni Harry Brant, figlio della famosa ex top model Stephanie Seymour e dell’imprenditore Peter Brant. Il ragazzo era da tempo dipendente da droghe, ma a ucciderlo è stato un’overdose di farmaci da prescrizione. Si stava disintossicando, infatti tra qualche giorno avrebbe dovuto fare ritorno in una struttura per riprendere il programma di riabilitazione.

La sua scomparsa ha scosso fortemente il mondo dell’alta società di New York, dove la famiglia della Seymour è molto conosciuta e stimata. Di lui il New York Times ha scritto che, insieme al fratello Peter II, era tra i rampolli più in voga della città.

Le parole della famiglia al New York Times

La famiglia di Harry ha rilasciato dichiarazioni al New York Times per commemorare la sua prematura scomparsa, avvenuta a soli 24 anni. “Ha vissuto molto, ma saremo sempre tristi per non aver potuto sapere quante altre cose avrebbe potuto realizzare nella sua vita“. Di lui scrivono che fosse una bella persona, che fosse un figlio, ma anche un fratello, amico e nipote affettuoso e premuroso.

Aveva un legame speciale con suo fratello Peter II con il quale da qualche tempo aveva lanciato sul mercato una linea di make-up unisex in collaborazione con Mac Cosmetics. Lui stesso si presentava in pubblico sempre truccato. Esordì nel mondo della moda a 15 anni, seguendo le orme di mamma Stephanie contro il volere del padre che si era in un primo momento opposto alla carriera nel mondo della moda. A 16 anni, poi, fece ufficialmente ingresso nell’alta società newyorkese al Met Gala, evento mondano di importanza globale. Nel 2016, quando aveva poco più di 19 anni, fu arrestato per non aver pagato un taxi e alla stazione di polizia fu trovato in possesso di droga.