Mathias Mougoue ha partecipato al Grande Fratello 2, oggi è così: chi è e cosa fa

Mathias Mougoue ha partecipato alla seconda edizione del Grande Fratello, ecco cosa ha fatto dopo il reality e cosa fa oggi

Gf Mathias Mougoue
Gf Mathias Mougoue (Screenshot video)

Vi ricordate di Mathias Mougoue? Divenne noto nel 2001 per aver partecipato alla seconda edizione del Grande Fratelloreality condotto da Daria Bignardi. Aveva 26 anni quando varcò la famosa porta rossa della casa più spiata d’Italia, stare sotto i riflettori però non faceva per lui. Nella casa, a detta sua, voleva portare un po’ di cultura e far conoscere la sua filosofia di vita.

L’ex gieffino rimase nella casa un mese, dopo la sua partecipazione al reality non si fece spazio a lungo nel mondo dello spettacolo come altri ex concorrenti. La sua ultima apparizione pubblica risale al 2005, durante una partita di calcio di solidarietà in Sicilia.

Stando a quanto rivelato qualche anno fa da Mathias Mougoue, si rese subito conto che non era il concorrente adatto a partecipare al Grande Fratelloa parer suo però lo fecero partecipare perché poteva rappresentare un’alternativa agli altri concorrenti del reality.

Ecco cosa ha fatto dopo il Grande Fratello e cosa fa oggi Mathias Mougoue

Mathias Mougoue
Mathias Mougoue (Fonte Facebook)

Grazie alla sua partecipazione Grande Fratello 2 l’ex gieffino era riuscito ad ottenere molta visibilità. Per circa un anno fece parte del mondo dello spettacolo però capì subito che quel contesto non era adatto a lui.

Con il soldi guadagnati grazie al reality tornò a dedicarsi allo studio. Qualche anno fa in un’intervista rilasciata a Tvblog non parlò bene della tv, aveva infatti detto che a parer suo solo alcuni programmi si salvavano. Pensava che i reality fossero ormai una ripetizione e che avessero poco da raccontare.

In merito all’esperienza vissuta nella casa più spiata d’Italia Mathias Mougoue aveva detto che portando una storia da raccontare avrebbe voluto dare uno svolta al reality. A parer suo però non c’è riuscito perché era troppo diverso dal mondo della tv.