Adesso Jake Angeli affossa Donald Trump: ecco cosa è pronto a fare

Jake Angeli, lo sciamano di Qanon, è pronto a tornare nella sede del Congresso. Questa volta, però, sarà contro Donald Trump.

Jake Angeli sciamano di Qanon
Lo sciamano di Qanon Jake Angeli (fonte: Getty Images)

Jake Angeli è deciso a non arrendersi. Non ha proprio buttato giù il “tradimento” dell’ex presidente Donald Trump che ha deciso di non concedergli la grazia. Angeli, infatti, ne aveva fatto richiesta insieme ad altri partecipanti all’assalto a Capitol Hill. L’ex tycoon, che nel suo ultimo giorno di mandato presidenziale ha concesso quasi 150 grazie a detenuti di tutti gli Stati, ha deciso di ignorare le richieste dello sciamano, forse anche per non aggravare ulteriormente la sua posizione già compromessa.

Trump dovrà affrontare un processo di impeachment per aver fomentato le proteste del 6 gennaio. La prima seduta sarà il prossimo 8 febbraio e, a sorpresa, potrebbe esserci anche Jacob Chansley, meglio noto come Jake Angeli.

La “vendetta” di Jake Angeli contro The Donald

Lo sciamano Jake ha ufficialmente richiesto, attraverso il suo avvocato, di poter testimoniare contro Donald Trump nel processo di impeachment. L’uomo, detenuto in attesa di giudizio, si è dichiarato innocente davanti ai giudici dei reati  di ingresso con la forza al Congresso e resistenza a pubblico ufficiale. Sarebbe stato l’ex presidente, secondo lo sciamano, a invogliare lui e gli altri rivoltosi a raggiungere ed assaltare il Campidoglio durante il comizio che The Donald ha tenuto nei pressi della Casa Bianca il 6 gennaio. Il tutto mentre a Capitol Hill il Congresso era riunito per certificare la vittoria di Joe Biden.

Donald Trump ex presidente degli Usa
L’ex presidente degli Usa Donald Trump (fonte: Getty Images)

L’ipotesi di una testimonianza da parte di Chansley nel processo a Trump è già stata bocciata da Lindsey Graham, senatore repubblicano ed ex sostenitore del presidente decaduto. “Sarebbe un modo per trasformare il processo in un circo” ha detto. Non è ancora detta l’ultima parola per Angeli che potrebbe sul serio essere chiamato a testimoniare.

Donald Trump ha battuto negativamente ben due record: è stato l’unico presidente della storia degli Usa a essere messo sotto accusa per due volte e l’unico nei confronti del quale il processo di impeachment è stato avviato dopo la scadenza del mandato.