Insulti razzisti al calciatore sui social, la sua risposta è da applausi – FOTO

Il noto calciatore è stato bersagliato sui social network da numerosi insulti razzisti. La risposta di Marcus Rashford è da applausi: “Dispiace deludervi”.

rashford esulta
L’attaccante inglese Marcus Rashford (Getty Images)

Al termine dell’ultima gara di Premier League del suo Manchester United, terminata 0-0 contro l’Arsenal, il calciatore inglese Marcus Rashford è stato bersagliato da numerosi insulti razzisti sui canali social. L’attaccante dei Red Devils, 23 anni, ha dovuto subire diversi attacchi a sfondo razziale ma la sua reazione, e la sua risposta, sono state assolutamente da standing ovation.

Non è la prima volta che l’attaccante inglese si ritrova ad avere a che fare con problemi di questo genere. Già in passato era accaduto qualcosa di simile sempre nei suoi confronti, a dimostrazione di come il problema del razzismo sia ancora di stretta attualità nel mondo del calcio contemporaneo, ma non solo. Di fronte agli insulti però Rashford non si è scomposto, dribblando magistralmente i suoi haters con la stessa classe con la quale semina gli avversari in campo.

Il calciatore, particolarmente impegnato anche in cause sociali a sostegno dei più poveri, si è sfogato a suo modo sui propri canali social. Scusandosi con tutti coloro che si aspettavano da lui una forte reazione agli attacchi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Messi, bufera sul contratto con il Barcellona 

Insulti razzisti a Rashford, lui replica: “Nero e orgoglioso”

Numerosi attacchi e insulti a sfondo razziale dopo il pareggio tra Manchester United e Arsenal. Rashford, che non ha ripubblicato le frasi che lo bersagliano, ha risposto da gran signore. “Sono un nero e sono orgoglioso di esserlo ogni giorno” ha twittato nella tarda serata di ieri pensando a tutti coloro che lo seguono sul noto social. “Fra i miei followers ci sono bambini di tutti i colori ed essi non meritano di leggere cose simili”. Una risposta di gran classe da parte dell’attaccante dello United che, a 23 anni, dimostra una grande maturità.

Rashford ha approfittato anche per ringraziare l’Arsenal: il club di Londra prima dell’ultima gara lo aveva pubblicamente elogiato per il suo sostegno a favore della distribuzione dei pasti a favore dei bambini inglesi colpiti dal lockdown.