Parto finito in tragedia, mamma e figlio portati via dall’intervento: le indagini

Una terribile tragedia ha colpito una famiglia del palermitano. Le autorità hanno subito iniziato le indagini per risolvere il parto finito in tragedia.

parto finito in tragedia
Carabinieri (Fonte GettyImages)

Candida Giammona, una donna di appena 32 anni, ha perso la vita insieme a suo figlio. Avrebbe dovuto partorire il suo secondogenito, ma il parto è finito in tragedia. La Procura di Palermo ha immediatamente aperto le indagini e sequestrato le cartelle cliniche per determinare la dinamica dell’evento.

La tragica vicenda si è verificata nell’ospedale di Palermo dove la signora Giammona era stata trasferita. Infatti, la donna era ricoverata alla clinica Candela per il parto. Successivamente è stata spostata al Buccheri La Ferla. I medici, però, non hanno trasferito il bambino con la madre, bensì lo hanno portato all’ospedale Civico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Donna accoltellata a morte, svolta nelle indagini: ecco il presunto colpevole

“E’  è stato fatto tutto il possibile” scrive nel comunicato la clinica

parto finito in tragedia
Clinica (Fonte GettyImages)

Le indagini sono ancora in corso. Le autorità stanno cercando di capire come il parto sia potuto finire in tragedia. La clinica in cui era ricoverata da donna di 32 anni ha rilasciato un comunicato. Stando a quanto scrivono, hanno fatto tutto il possibile per cercare di salvare la vita della signora Giammona e di suo figlio. Sembra che il decesso di entrambi sia stato dovuto ad un imprevisto. La Clinica Candela ha dichiarato di avere piena fiducia nelle autorità e sono certi che eseguiranno tutte le verifiche necessarie.

Sulla pagina Facebook della donna sono comparsi tantissimi messaggi di vicinanza alla famiglia e di incredulità per la sua morte. “Non è possibile morire dando la vita, non nel 2021, non riesco a crederci” scrive un’amica. La prematura scomparsa di Candida Giammona ha sconvolto tutti, amici e parenti. Inoltre, una famiglia è stata provata troppo precocemente di una moglie e una madre in quanto la donna ha lasciato suo marito e una bambina di appena due anni.