Nuova pandemia in arrivo? L’allarme degli scienziato sul virus pericoloso

La Nuova pandemia può sconvolgere il mondo: il Covid non è alle porte ma già arriva un nuovo timore per il globo intero. Cosa sta succedendo?

virus - nuova pandemia
Una fiala di campione (Getty Images)

Il Covid è ancora più vivo che mai, ma il mondo è già in allarme per una nuova pandemia che potrebbe arrivare. Il Sars-Cov-2 ha messo in ginocchio l’economia globale e solo ora, dopo un anno, si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel con le vaccinazioni.

Ciò nonostante, il Covid continua a mietere migliaia di vittime ogni giorno, senza contare i nuovi contagiati. Gli scienziati, però, hanno già fatto scattare il nuovo allarme; nel mirino c’è il “Candida auris“, un fungo che è molto pericoloso. Il The Sun ha spiegato come questo fungo assomigli alla peste nera.

Sono stati gli scienziati del CDPC, il Centers for Disease Control and Prevention, che hanno svelato come la nuova pandemia possa essere causata da questo fungo, anche perché l’espansione è davvero rapida. Addirittura sarebbe considerato “perfetto” come patogeno, in grado di provocare una gravissima pandemia.

Nuova pandemia, l’allarme dell’epidemiologa

virus - Nuova pandemia
Campioni di virus (Getty Images)

Non proprio la migliore delle notizie per il mondo intero che si sta leccando ancora le ferite, alle prese con mascherine, lockdown e restrizioni più o meno gravi e pesanti. Johanna Rhodes, epidemiologa a Londra, all’Imperial College, ha spiegato come la “Candida Auris” si diffonde con le scimmie e sulle superfici resta vivo.

Come se non bastasse, resiste ai farmaci antifungini e per questo viene considerato molto pericoloso ed in grado di scatenare una nuova pandemia. “Può indugiare per periodi lunghi sulle superfici inanimate” ha spiegato la Rhodes che svela come resista anche a tutto ciò che le viene lanciato.

Campioni virus - nuova pandemia
Campioni virus – nuova pandemia (Getty Images)

Nel 2016 la Rhodes ha affrontato in Inghilterra un’epidemia da fungo ed ha quindi grande dimestichezza con questo tipo di patogeni. Da qui l’allarme che non può essere certo sottovalutato. Il mondo ha già preso sottogamba il Coronvirus, altri sbagli non sono ammessi.