Zona Gialla, assurda protesta al ristorante: cena contro lo Stato – VIDEO

Gran parte d’Italia da ieri è tornata in zona gialla. Cambiamento che si traduce in norme meno restrittive e riapertura di numerosi ristoranti. C’è chi ha organizzato una cena “anti Stato”.

ristorante covid
Getty Images

Negli ultimi mesi ne abbiamo viste di iniziative di ristoratori o gestori di locali che hanno agito contravvenendo alle norme e alle chiusure imposte dal Governo. Cene più o meno clandestine, serate organizzate in piena protesta contro lo Stato con conseguente intervento degli agenti di polizia che hanno agito come da protocollo. Multe a ristoratore e clienti, chiusura di 5 giorni imposta al locale. Ora con il ritorno in zona gialla di gran parte della penisola molti ristoranti potranno riaprire, seppur solo a pranzo, tornando a lavorare a diretto contatto con il pubblico dopo oltre un mese di chiusura forzata.

A Modena l’altra sera però c’è stato un ristoratore che ha voluto “anticipare” a suo modo l’ingresso in zona gialla. Un locale infatti ha aperto per cena (in un orario quindi vietato anche con le norme vigenti) sistemando i suoi clienti come se nulla fosse. Poco distanziamento e nessuna mascherina, con tanto di cori “anti Stato” e “invocazioni” alla libertà.

Il tutto non è stato nemmeno tenuto in gran segreto, ma testimoniato sui social e su Twitter in particolare. Dove sta girando un video che racconta il clima in cui la serata si è svolta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Bolzano, record di multe in un pub 

La Zona Gialla non basta. Ristorante, a Modena ma non solo. La protesta dilaga

Nel video condiviso sui social si sentono le urla dei tanti clienti che invocano la “Libertà“, qualcuno ha anche l’ardire di uscirsene con un “Fan**lo lo Stato“, il tutto di fronte al proprietario del locale (tra i pochi a tenere la mascherina) che si dice commosso per questa dimostrazione d’affetto nei suoi confronti.

protocollo ristorante
Un ristorante (pixabay)

Negli ultimi giorni sono stati vari i casi simili: a Bolzano le forze dell’ordine hanno fatto irruzione in un pub scovando quasi 200 clienti. A Milano domenica sera un ristorante ha tentato di organizzare una cena in gran segreto, ma anche qui la polizia è riuscita a intervenire.