Jeff Bezos va “in pensione” da Amazon: la sua villa ha un valore da record

Jeff Bezos ha lasciato il posto di Ceo di Amazon a favore del suo “ex” secondo Andy Jassy. Il magnate si godrà la sua pensione in una villa da sogno.

Jeff Bezos lascia Amazon
L’ex Ceo di Amazon Jeff Bezos (fonte: Getty Images)

L’uomo più ricco del mondo va in pensione a soli 57 anni. Ma Jeff Bezos, che ha lasciato il ruolo di Ceo di Amazon a Andy Jassy, non si ritirerà in una villa da sogno dal valore di 165 milioni di dollari per girarsi i pollici. Il patron del sito di e-commerce più famoso del mondo ha già annunciato che si dedicherà a Blue Origin, società che produce razzi che nel futuro porteranno i turisti nello spazio. E se ancora questo non bastasse, Bezos ha puntato ancora più in alto: vuole colonizzare la Luna.

Per il momento, nell’attesa di dedicarsi ai suoi nuovi progetti, si è ritirato in una villa di lusso sulle colline di Los Angeles. La tenuta fa parte della “collezione” di proprietà del magnate sparse praticamente in tutto il mondo.

La villa di Jeff Bezos come la Casa Bianca

La magnifica villa acquistata da Bezos lo scorso anno fu costruita negli anni ’30 del ‘900 per il fondatore della Warner Bros, Jack Warner. Quando il magnate di Amazon l’ha acquistata per 165 milioni di dollari, ha dato vita alla più grande transazione immobiliare che si ricordi nell’area di Los Angeles.

La tenuta ha una facciata che ricorda quella della casa Bianca, numerose piscine e campi da golf, un piazzale immenso e c’è chi dice che il pavimento di alcune sale provenga addirittura dalle residenze francesi di Napoleone Bonaparte.

Una modesta dimora, insomma. Che si aggiunge ai numerosi appartamenti che Bezos possiede a New York, alla tenuta che ha a Medina (Arabia Saudita), a un ranch in Texas e a due proprietà a Washington.

Come Bezos è diventato l’uomo più ricco del mondo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jeff Bezos (@jeffbezos)

Oggi ha un patrimonio di 196 miliardi di dollari, ma la storia di Bezos comincia ben 27 anni fa. Quando cioè diede vita ad Amazon in un garage. Ha iniziato vendendo libri, poi nel 1999 ha aperto il suo store online anche a venditori terzi che potevano usare la piattaforma per pubblicizzarsi ed entrando direttamente in concorrenza con i prodotti targati Amazon.

Oggi questi venditori terzi sono la fortuna di Bezos. Costituiscono infatti il 60% degli introiti del gigante dell’e-commerce. La svolta poi è arrivata nel 2005, quando il magnate ha inventato “Amazon Prime“: spedizioni veloci con un abbonamento annuale. Oggi Amazon conta anche una piattaforma streaming diretta concorrente di Netflix, ma Bezos non si ferma. Come detto prima, punta alla Luna.