Casalino, finito il Governo Conte si sfoga: “Finalmente sono libero”

Rocco Casalino si sfoga dopo la fine del Governo Conte, il portavoce del premier uscente dopo aver lavorato duramente e a ritmi folli si sente libero

Rocco Casalino a Propaganda Live
Rocco Casalino a Propaganda Live (Screenshot video)

Rocco Casalino ha rilasciato un’intervista a Propaganda Live, trasmissione andata in onda ieri sera su La7. Dopo la fine del Governo Conte si sente finalmente libero, si è detto ubriaco di libertà.

Nel corso dell’intervista ha detto di essere ora un iscritto e attivista del Movimento e per la prima volta dopo vent’anni è libero di dire ciò che pensa. Ad oggi rappresenta se stesso, non è più il portavoce di nessuno.

Rocco Casalino ha fatto poi sapere che i ritmi con Giuseppe Conte erano folli, lui lavora anche 23 ore al giorno. A detta sua hanno lavorato davvero tanto, gli è anche capitato di dormire sulle sedie. Stando a quanto detto da Casalino, Conte ci tiene davvero molto al futuro del Paese, non hanno mai creduto al Conte ter.

Rocco Casalino ubriaco di libertà, ecco cosa ha detto a Propaganda Live

Il portavoce del premier uscente Giuseppe Conte ha fatto anche un riferimento all’esperienza vissuta vent’anni fa nella casa del Grande Fratello. Ci ha tenuto a precisare che non vuole che la sua immagine sia quella di vent’anni fa, a detta sua non ha mai fatto il personaggio. Casalino ha continuato dicendo di non essersi mai messo in prima fila, negli eventi internazionali c’erano spesso dei protocolli da seguire. Oggi, dopo aver lavorato a ritmi folli, si sente libero.

Il 16 febbraio uscirà l’autobiografia di Rocco Casalino, ‘Il Portavoce’, dove ripercorre le tappe della sua vita. Nel libro parla della sua infanzia, dei primi passi che ha mosso come attivista politico. Dopo la sua partecipazione al Grande Fratello la sua carriera come portavoce politico fu in ascesa. Con il tempo l’ex gieffino è diventato il punto di riferimento della comunicazione del M5S. Nel 2018, con la vittoria del Movimento alle elezioni, è diventato portavoce del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.