Sanremo 2021, lo scenografo: “Vi aspetta qualcosa di mai visto”

Arrivano le prime anticipazioni sulle novità di Sanremo 2021. Il Festival canoro più importante del nostro Paese a pochi giorni dal debutto: cosa ci aspetta

Covid Sanremo Artisti Positivi
Amadeus e Fiorello sul palco di Sanremo (Getty Images)

Cresce l’attesa per la 71esima edizione del Festival di Sanremo. Lo show musicale più importante del nostro Paese, a due settimane circa dal suo esordio, comincia ad attirare l’attenzione di tutto il mondo dello spettacolo, mentre trapelano le prime novità significative. Per quanto riguarda gli ospiti fissi, come precedentemente annunciato, saranno Fiorello e Zlatan Ibrahimovic, al fianco del presentatore Amadeus – per la seconda edizione di fila alla conduzione.

Ma la curiosità è tutta per la scenografia, visa anche l’assenza di pubblico, e su come i direttori artistici riusciranno a rendere speciale un’edizione, per la quale fino a qualche tempo fa si temeva addirittura la cancellazione, causa covid. A svelare alcuni retroscena, ci ha pensato Gaetano Castelli, storico scenografo italiano, in una recente intervista ad Altranotizia.

Gaetano Castelli ad Altranotizia: “Sanremo 2021? Gran colpo d’occhio”

Gaetano Castelli Instagram
Lo scenografo Gaetano Castelli (Instagram)

Vista l’assenza di spettatori in platea, il noto scenografo Gaetano Castelli ha potuto focalizzarsi sul palco in tutto e per tutto, senza dover pensare al pubblico. Un particolare e una confessione alla quale si è lasciato andare ai colleghi di Altranotizia, intervista in cui l’uomo ha svelato di aver in mente una scenografia molto particolare. Intanto ci saranno ben 3 scale, ha dichiarato, che si muoveranno, per creare delle diagonali.

L’uomo ha inoltre spiegato che l’orchestra, quest’anno, sarà in posizione più avanzata per ragioni di sicurezza, e il colpo d’occhio sarà magnifico. Quello della mancanza di pubblico è stato tema caldo per molte settimane. Inizialmente i produttori avevano fatto richiesta al Governo in quanto l’Ariston sarebbe stato usato come studio televisivo.