Sanremo 2021, il Governo corre ai ripari: la decisione farà discutere

Il Festival di Sanremo del 2021 subirà delle altre variazioni in merito alle restrizioni: arriva una decisione che farà discutere. Ma del tutto necessaria.

Festival Sanremo Zona Rossa Decisione Toti
Il governatore della Liguria Giovanni Toti (Getty Images)

Che non fosse un Festival di Saremo come tutti noi lo abbiamo sempre conosciuto questo era, ormai, scontato. Benché alcune decisioni, finali, sembravano aver messo una pietra sopra all’organizzazione, dentro e fuori, della kermesse italiana, ora arriva un altro punto di svolta. Una svolta che farà discutere, e non poco. Ma strettamente necessaria, perché ancora una volta legata alla diffusione del Covid.

Questa volta interviene direttamente il governatore della regione Liguria Giovanni Toti. L’ex Forza Italia, oggi alla guida del partito Cambiamo, ha dichiarato: “In pochi giorni siamo passati da zona gialla a zona arancione. Il contagio si è raddoppiato soprattutto in alcune zone vicino al Teatro Ariston. Per questo creeremo delle piccole zone rosse, inclusi i comuni di Ventimiglia e Sanremo”.

Una zona rossa, quella che riguarderà questi due comuni, e non solo, che partirà da mercoledì 24 febbraio (compreso) e finirà il 5 marzo (sempre compreso). Esattamente nel periodo in cui si svolgerà lo stesso Festival. Non ci saranno ripensamenti, ormai è tutto deciso.

La decisione sul Festival è presa: Sanremo 2021 più che blindato

Festival Sanremo Zona Rossa Decisione
Naomi Campbell, attrice e modella inglese (Getty Images)

Un Sanremo 2021 blindatissimo. Nessuno all’uscita del Teatro Ariston. Nessuno nelle vie limitrofe, soprattutto durante lo svolgimento della gara della kermesse. Nessuno e nessuna. Un Festival che vivrà poche emozioni. Perché, possiamo dirlo più che tranquillamente: il Festival della musica italiana è anche il pubblico che partecipa, con i suoi applausi, le sue smorfie, i suoi pianti e tutto ciò che comprende l’interazione tra pubblico e artista. Tutto ciò non ci sarà.

A non esserci, però, è anche Naomi Campbell. È il primo ospite, di caratura internazionale, a dare forfait. Le restrizioni, in Usa, con l’amministrazione Biden, sono tornate ai massimi livelli. Chi esce dal Paese e poi fa ritorno deve rispettare la quarantena di quattordici giorni. Troppi, per gli impegni della modella in Usa. Troppi… e addio al Festival, almeno per quest’anno.

Amadeus con le mani tra i capelli. Subito trovato il rimpiazzo: l’attrice e modella Matilda De Angelis, che era stata già “agguantata” nei giorni scorsi. Intanto, il conduttore del Festival del 2021 cercherà di mettere in scena un grande spettacolo per quest’estate, proprio nella città di Sanremo, in qualche modo per “ripagare” cittadini e città. Stanno cercando un piano assieme al sindaco Alberto Biancheri, ma è ancora tutto da vedere e soprattutto da programmare in tempo. Il Covid non è di certo al capolinea della sua corsa.