Antonella Ferrari a Sanremo 21 racconta la sua storia: la performance spezza il cuore

L’attrice Antonella Ferrari rapisce il cuore del pubblico di Sanremo con un toccante monologo. Un inno alla vita che commuove e fa riflettere

amadeus ride
Amadeus, conduttore di Sanremo (Instagram)

Durante la terza serata del festival di Sanremo l’attrice Antonella Ferrari ha sbalordito il pubblico raccontando la sua storia. L’attrice, infatti, ha commosso fino alle lacrime recitando magistralmente un monologo nel quale ha rivissuto i drammatici momenti del percorso verso la diagnosi della sua malattia: la sclerosi multipla.

Il talento della Ferrari è talmente potente che con un solo cenno, con un solo sguardo, con una sola piega del viso riesce a catapultare lo spettatore dentro al suo mondo fatto sì di sofferenza, ma anche di altrettanta gioia.

La struggente performance di Antonella Ferrari

Il monologo della Ferrari si apre con l’elenco di tutti gli esami diagnostici a cui la stessa si è dovuta sottoporre nel corso degli anni. Ad un certo punto l’attrice dà sfoggio di tutto il suo talento drammaturgico: Antonella Ferrari si abbandona ad un urlo liberatorio da pelle d’oca. L’attrice gridando sfoga tutta la frustrazione di quando non sapeva ancora dare un nome al suo male.

Ad esibizione terminata, entra in scena il conduttore del festival Amadeus che tesse le lodi dell’artista. Antonella Ferrari di tutta risposta afferma che il conduttore, invitandola a Sanremo, ha fatto sì che si realizzasse un suo sogno.

Prima abbandonare il palco dell’Ariston la performer ha voluto lanciare un messaggio di speranza: “La malattia non deve essere protagonista io non sono la sclerosi multipla io sono Antonella Ferrari”.

Tante le reazioni dei social che hanno dimostrato come la Ferrari sia riuscita a rapire il cuore della platea a casa.