Incidente mortale sullo scooter: la lettera del fratello è commovente

Un tragico incidente mortale spezza due giovani vite: la lettera del fratello è strappalacrime. I dettagli del terribile sinistro

Incidente mortale ambulanza

Incidente mortale che lascia l’ennesima scia di sangue sulle strade. Stavolta è accaduto a Napoli, nell’area Nord della città, tra via Anna Magnani e via Arcangelo Ghisleri, tra Secondigliano e Scampia. Si tratta di una zona dove vi sono strade quasi a scorrimento veloce, larghe, con incidenti anche frequenti, anche se non sempre mortali.

Stavolta, però, ben due decessi. Due ragazzi, Gennaro Iattarelli di 31 anni e Alessandro Parisi di 41, entrambi su uno scooter; impatto devastante con una Panda con a bordo due ragazze. E’ accaduto circa alle 22 di venerdì sera, di fatto già in orario di coprifuoco.

I dettagli dello scontro non sono stati ancora resi noti ma l’incidente è stato davvero violento, devastante, con auto e scooter andati distrutti. Inutile l’intervento dei medici, accorsi prontamente con le ambulanze sul luogo del sinistro. Hanno provato a salvarli, ma le condizioni critiche non hanno dato scampo ai due giovani, deceduti dopo poco.

Incidente mortale, indaga la polizia: sotto accusa la donna alla guida

Incidente mortale polizia
Una volante della Polizia (Getty Images)

Non hanno riportato ferite, invece, le ragazze in auto ma sono entrambe in condizioni di shock. La conduttrice della Panda, peraltro, è ora indagata per duplice omicidio stradale dalla Polizia di Stato, incaricata delle indagini dopo essere accorsa sul posto insieme ai sanitari.

Scooter ed auto, benché andati distrutti, sono stati posti sotto sequestro dall’autorità giudiziaria che ha chiaramente predisposto l’autopsia sui corpi. I due deceduti vivevano nella zona, in via Baku. Il fratello di Gennaro Iattarelli, su Facebook, ha scritto una lettera commovente.

polizia incidente mortale
Un’auto della Polizia di Stato (Getty Images)

Caro fratello – inizia – non avrei voluto che questa cosa brutta accadesse” scrive. “Ci sarò io a guardare i tuoi figli e tua moglie, non ti preoccupare. Io farò le tue veci perché tu lo avresti fatto se fosse capitato a me“. Poi la conclusione strappalacrime. “Un giorno ci incontreremo di nuovo, non è finita qui, tutto il tempo perso lo recupereremo. Mi hai distrutto la vita ma andrò avanti, troverò la forza“.