Nuovo Dpcm: riecco il lockdown, novità sulle zone rosse

Di fronte al crescente numero dei contagi, a causa soprattutto delle nuove varianti, il Governo sta pensando a un nuovo Dpcm in cui potrebbe essere istituito ancora il lockdown. Le altre novità.

Mario Draghi con la mascherina
Il Premier Mario Draghi (Getty Images)

L’ipotesi del lockdown continua ad aleggiare come uno spettro sull’Italia. Di fronte ai numeri degli ultimi giorni, con la curva dei contagi che non accenna a calare e con il pericolo terza ondata dietro l’angolo, il Governo sembra stia pensando a un Nuovo Dpcm in cui istituire nuovamente il tutti a casa obbligatorio. Un anno fa l’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte informava la nazione dell’emergenza Covid e di come, a causa del virus, le persone sarebbero dovute rimanere a casa per evitare il proliferarsi dei contagi.

Dopo dodici mesi la situazione rimane drammatica, con le varianti che preoccupano autorità mediche e sanitarie. Da tempo alcuni esperti come Ricciardi e Galli invocano il lockdown nazionale, e sembra che il decreto entrato in vigore da pochi giorni possa subire una modifica tra una settimana. Qualora la curva dei contagi dovesse mantenersi alta verrebbe istituita la zona rossa per tutte le aree che registrino un contagio settimanale di 250 persone ogni 100 mila abitanti. Potrebbe essere decretato poi di nuovo il lockdown, ma limitato ai weekend.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Covid, individuata una nuova mutazione 

Nuovo Dpcm, misure non sufficienti: allarme del CTS

Le misure attualmente in atto per il Comitato Tecnico Scientifico non sarebbero sufficienti a limitare il proliferarsi dei contagi, specialmente di fronte alle nuove mutazioni che circolano nel Paese. I prossimi giorni, e i numeri dei prossimi giorni, saranno decisivi e potrebbero spingere il Governo ad assumere normative non più regionali ma a livello nazionale.

Lockdown
Stretta in arrivo? Negozi e ristoranti di nuovo chiusi (GettyImages)

Oltre all’istituzione di nuove zone rosse si potrebbe decidere per la chiusura di tutte le scuole. In tutto il Paese, inoltre, potrebbero anche chiudersi i negozi durante i fine settimana. Resta viva l’ipotesi lockdown nazionale per il sabato e la domenica, con l’Italia nuovamente e interamente in zona rossa.