Come far bollire l’acqua in pochi minuti: il trucco per risparmiare sulle bollette

Ecco un trucco semplicissimo per far bollire l’acqua velocemente: mai più tempi di attesa lunghi per cuocere pasta o verdure! Un modo per risparmiare anche sulle bollette. Scopriamo di cosa si tratta

calare pasta nell'acqua
Foto di Jan Vašek da Pixabay

Il momento più lungo durante la preparazione di un pranzo o cena è quello in cui bisogna aspettare che l’acqua giunga ad ebollizione. Quante volte vi siete ritrovati a cucinare all’ultimo minuto? Proprio in quest’occasione l’acqua sembra non bollire mai! A tal proposito, vediamo insieme i trucchi per ridurre questo tempo di attesa e risparmiare anche su corrente e gas.

Come far bollire l’acqua in pochissimi minuti: i trucchi

acqua che bolle velocemente
Foto di Holger Schué da Pixabay

Per far bollire l’acqua in pochissimi minuti per cuocere pasta o verdura ci sono diversi trucchetti infallibili. Il primo è quello di mettere nella pentola l’acqua calda. In questo modo giungerà prima ad ebollizione ed i tempi di accorceranno notevolmente. La cosa importante è che non bisogna utilizzare direttamente l’acqua calda del rubinetto perché non è salutare.

Riscaldate l’acqua fredda nel microonde dopodiché versatela in una pentola e fatela bollire. Il secondo consiglio è quello di utilizzare pentola ampia in modo tale che l’acqua si distribuisca maggiormente sul fondo ed arriva subito alla giusta temperatura. Ovviamente è scontato dire che nessun tipo di alimento necessita di tantissima acqua per la cottura.

Utilizzare meno acqua è una delle soluzioni più efficaci. Ricordate di aggiungere il sale sempre quando l’acqua bolle e mai prima! Infine usate il coperchio perché mantiene il calore all’interno della pentola e velocizza l’ebollizione. A questo punto, siete pronti per procedere alla cottura degli alimenti. Tenendo conto di questi piccoli accorgimenti, non solo ridurrete i tempi ma risparmierete anche su corrente e gas! Ed in questo periodo non può che essere una cosa buona e giusta.