Violenta rapina a casa durante il match, il giocatore esce in lacrime – VIDEO

Nel corso dell’ultimo match la stella della squadra è stata sostituita dall’allenatore per vicende extra calcistiche. Ladri e scene di violenza a casa: il tecnico lo toglie dal campo. Rapina a casa Di Maria, lui esce in lacrime.

di maria disperato
Il calciatore del PSG Di Maria – Getty Images

Incredibile quanto avvenuto ieri durante il match di Ligue 1 tra PSG e Nantes. Mentre al Parco dei Principi si disputava il match tra i vice campioni d’Europa in carica e gli avversari, nell’abitazione di un giocatore dei parigini si stava svolgendo una violenta rapina, il tutto alla presenza dei famigliari del calciatore. Ecco perché il tecnico dei padroni di casa, Mauricio Pochettino, ha scelto di togliere dal campo Angel Di Maria. Una sostituzione che l’allenatore ha subito motivato al calciatore argentino, quasi incredulo nel sentire l’assurda vicenda.

Nel corso del secondo tempo della gara giocata ieri sera, infatti, il direttore sportivo del PSG Leonardo è sceso dalle tribune al campo, per informare Pochettino di quanto era appena accaduto nell’abitazione di Di Maria. Il tecnico così ha deciso di sostituire la sua ala per vicende “extra calcistiche”, informandolo subito dell’accaduto. L’ex Real Madrid si sarebbe poi diretto subito verso la sua abitazione.

Secondo le ricostruzioni che arrivano dalla Francia, a casa Di Maria sarebbe avvenuta una rapina con scene di violenza davanti ai suoi familiari, fra cui dei bambini. Un episodio analogo, sempre ieri sera, a casa dei genitori del capitano del PSG, il brasiliano Marquinhos.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Cagliari Juventus, Pirlo difende Ronaldo 

Rapina a casa Di Maria, le parole del mister

Il PSG poi ha perso la gara contro il Nantes. Dopo l’1-0 firmato nel primo tempo i parigini sono crollati proprio nella ripresa. Il tecnico argentino ha spiegato così, nel dopo partita, quanto avvenuto in campo ma non solo: “Ci sono state delle situazioni extra sportive che spiegano il secondo tempo. Non è una scusa, ma ci sono state cose che ci hanno portato via energia“.

 

Circa un mese fa dei ladri irruppero anche a casa di Mauro Icardi, mentre il calciatore ex Inter era in campo con la sua squadra.