Amici e Uomini e Donne sospesi giovedì: il motivo

Giovedì non andranno in onda due dei programmi di Maria De Filippi, Amici e Uomini e donne. Ecco il motivo della sospensione 

naria de filippi ride
Maria De Filippi, conduttrice di “Amici” e “Uomini e donne” (getty images)

Giovedì non andranno in onda su Canale 5 due dei programmi più amati dal pubblico italiano: “Uomini e donne” e “Amici”. Queste trasmissioni sono entrambe condotte da anni con successo da Maria De Filippi.

La rete ammiraglia Mediaset trasmette quotidianamente questi programmi, nella fascia del pomeriggio. Si inizia alle 14.45 con il dating show che vede, tra gli altri, come protagonista Gemma Galgani, la quale fa divertire il pubblico grazie alle esilaranti battute che si scambia con l’opinionista Tina Cipollari. Alle ore 16 circa, invece, va in onda la striscia quotidiana del talent show più longevo della TV italiana. I telespettatori possono, così, monitorare i progressi artistici dei giovani cantanti e ballerini in gara.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Maria De Filippi, assurda clausola “anti Barbara D’Urso” nel suo contratto

La sospensione di Amici e Uomini e donne nella giornata di giovedì

Maria De Filippi seria
Maria De Filippi, conduttrice di “Amici” e “Uomini e donne” (getty images)

Questa settimana i fedeli telespettatori dovranno rinunciare, almeno per giovedì, al quotidiano appuntamento con i programmi della De Filippi. Il motivo dietro questa sospensione sta nel fatto che queste trasmissioni, in onda nel pomeriggio, sono registrate e pertanto non consentono l’inserimento di omaggi alle vittime del Covid. Il 18 marzo ricade infatti la giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia di Coronavirus.

Tale ricorrenza coincide col terribile giorno in cui lo scorso anno, all’apice della crisi pandemica, gli autocarri dell’Esercito uscivano da Bergamo con le bare. Questa giornata ha come fine quello di ricordare quei tragici momenti affinché non si dimentichi mai quanto sia importante uscire da questa situazione di emergenza. L’iniziativa verrà replicata ogni anno, così da tramandare la memoria di questo drammatico periodo anche alle generazioni che verranno.