Tottenham eliminato, il gesto di Mourinho agli avversari lascia senza parole

E’ arrivata l’inaspettata sconfitta per il Tottenham di Mourinho, contro la Dinamo Zagabria. Il gesto dello special one dopo la rimonta

Mourinho, Dinamo Zagabria-Tottenham
Mourinho, Dinamo Zagabria-Tottenham (GettyImages)

Una rimonta così è difficile da digerire, soprattutto per chi come Josè Mourinho è abituato a ben altre prestazioni in campo europeo. Eppure per lo special one, che di Europa League ne ha vinte due, ieri doveva essere una formalità il passaggio del turno, visto il 2-0 dei suoi Spurs nella gara di Londra contro i croati. La Dinamo Zagabria però è riuscita a ribaltare – clamorosamente – il risultato, con la rete decisiva segnata ai supplementari, mettendo fine all’avventura degli inglesi in coppa.

L’allenatore portoghese, deluso e affranto per la gara dei suoi, ha voluto però prima di lasciare la Croazia rendere omaggio agli avversari, con un gesto di grande sportività e umanità. Josè Mourinho è infatti andato di persona negli spogliatoi della Dinamo Zagabria, per complimentarsi con i ragazzi di Zoran Mamic.

Mourinho si congratula con la Dinamo Zagabria, il video

Mourinho, Dinamo Zagabria-Tottenham
Mourinho, Dinamo Zagabria-Tottenham (GettyImages)

Non è facile, ne scontato, andarsi a congratulare con gli avversari a fine gara, soprattutto dopo una batosta del genere. Dopo aver perso la gara di andata 2-0 fuori casa, le rimonte al ritorno nella storia delle coppe europee si contano sulla punta delle dita. Ieri la Dinamo Zagabria è riuscita nell’impresa, contro il favoritissimo Tottenham che si è fatto beffare nel finale di gara, e ai tempi supplementari.

Mourinho, in passato famoso per le sue esultanza in scivolata o per i suoi gesti da megalomane, si è invece messo in mostra per un bellissimo gesto dopo il match. L’ex Inter è infatti sceso negli spogliatoi della Dinamo Zagabria, per congratularsi con gli avversari che l’hanno ripreso con il cellulare e applaudito. “Sono molto deluso, spero che i miei giocatori si sentano come me”, ha poi dichiarato il portoghese.