Telegram lancia “l’anti-ClubHouse”: è per tutti e ha un altro vantaggio

Con l’ultimo aggiornamento, il social Telegram ha lanciato la sfida a ClubHouse. Una serie di novità esclusive, moltissimi i vantaggi

Clubhouse quando su android
Il social Clubhouse (fonte: Instagram)

Ci risiamo, nonostante l’innovativa creazione di ClubHouse, Telegram si dimostra il concorrente più ostico, come app di messaggistica, all’avanguardia, comoda e intuitiva. Si, perché nonostante i più commerciali Whatsapp e Instagram, l’aeroplanino di carta blu rimane tutt’oggi uno dei social migliori per le chat. Con l’ultimo aggiornamento adesso Telegram ha lanciato la sfida anche a ClubHouse, permettendo le chat vocali con tantissime novità.

Le chat vocali, così come per Discord, erano già possibili da mesi, ma adesso con l’ultimo aggiornamento la volontà degli sviluppatori è stata quella di renderle quasi illimitate – dal punto di vista dei partecipanti. Andiamo a vedere insieme quali sono le novità più significative, che potrebbero ancora una volta cambiare il modo di utilizzare i social network e le app di messaggistica.

Telegram sfida ClubHouse: tutte le novità

chat pedopornografiche
logo Telegram (Getty Images)

Intanto, visto che le chat vocali erano già disponibili da alcuni mesi, adesso saranno anche registrabili. Non solo, ma da ora in poi sarà possibile alzare la mano durante le call, invitare utenti tramite un link d’invito, e saranno disponibili molti più dettagli per i partecipanti nella lista della chiamata. I canali potranno essere estesi a milioni di ascoltatori, ma la svolta più importante è quella delle registrazioni.

Come un podcast infatti, per chi si sia perso la chiacchierata live, adesso avrà la possibilità di riascoltare tutto in differita. Funzione al momento non disponibile su ClubHouse. Come detto, introdotti anche i link di invito, con la possibilità di promuovere un canale o una discussione e invitare quanti più utenti possibili. Importante anche l’alzata di mano, che permetterà ai moderatori di far intervenire gli ascoltatori in diretta, dopo appunto la prenotazione tramite alzata di mano (tratto distintivo fino ad ora di ClubHouse).

Un duro colpo per ClubHouse, nel mirino da tempo di Mark Zuckerberg, che potrebbe diventare fondamentale in vista di un possibile rilancio dell’app. Il creatore di Facebook dovrà dunque accelerare, viste le minacce arrivate da social ben più noti e con delle community più affermate ed estese come appunto Telegram.