Luca Ward, il dramma della figlia commuove: “Mi sento responsabile”

Luca Ward si è lasciato sfuggire dolorose rivelazioni, l’attore parlando del dramma della figlia ha ammesso di essersi sentito responsabile

Luca Ward serio
L’attore Luca Ward (Screenshot da Instagram)

Lo scorso sabato Luca Ward è stato ospite di Silvia Toffanin a Verissimo. Tra i vari argomenti trattati l’attore e doppiatore ha parlato anche della rara malattia della figlia Luna.

All’inizio non è stato affatto semplice accettare la malattia, lui reagì davvero male. Alla conduttrice ha detto che per lui è stata una mazzata, si sentiva responsabile. A detta sua quando un bambino nasce con una patologia grave ci si sente sempre responsabili. L’attore pensava che lui e la moglie fossero portatori della malattia della figlia, ma dalle ricerche che hanno fatto non c’è alcuna traccia. A detta sua è stata sfiga come ha detto il medico, un genere che muta durante il concepimento.

La terza figlia di Luca Ward, Luna, è nata con la sindrome di Marfan. Dopo la sua nascita la moglie Giada Desideri ha rinunciato al suo lavoro per dedicarsi completamente alla figlia. Lui non era d’accordo, le disse che era un’attrice meravigliosa e bellissima, capace di recitare in cinque lingue. Lei però lo fece lo stesso perché temeva che altrimenti non ne sarebbero usciti.

Luca Ward parla della rara malattia della figlia, quale è stata la sua reazione all’inizio

Luca Ward a Verissimo
L’attore Luca Ward (Screenshot da Instagram)

Il noto attore e doppiatore ha ribadito che all’inizio lui non riusciva a metabolizzare la malattia della figlia. La moglie invece capì subito la gravità della situazione e dimostrò di essere davvero forte. A detta sua è stata lei il capofamiglia in quella occasione. Anche in altri momenti la moglie è stata più brava e più forte di lui.

Luca Ward Verissimo ha poi ammesso che è soprattutto grazie alla scelta fatta dalla moglie di lasciare il lavoro per dedicarsi ai figli che oggi Luna è seguita bene, con giuste scelte e affetto.