Covid, nuovo decreto dopo Pasqua: cosa succederà ad aprile

Previsto un nuovo decreto dopo le vacanze di Pasqua per limitare i contagi di Covid-19, i possibili cambiamenti in Italia ad aprile

Covid nuovo decreto
Piazza vuota zona rossa (Fonte Getty Images)

L’attuale decreto sulle norme restrittive da rispettare per evitare la diffusione dei contagi di Covid-19 resterà in vigore fino a Pasqua. Cosa succederà dopo?

In moltissimi si chiedono cosa succederà nel mese di aprile, sembra però che l’Italia non tornerà ancora in zona gialla dopo le vacanze Pasquali. Al momento l’ipotesi è quella di un nuovo decreto quasi identico a quello attuale, che consenta alle regioni d’Italia di cambiare colore da rosso ad arancione. Per un po’ di tempo non sarà previsto tornare invece in zona gialla. Fino ai primi di maggio si prevede poi la zona ‘giallo rafforzato‘.

Saranno ancora rigide le restrizioni da rispettare per evitare la diffusione dei contagi di Coronavirus. I ristoranti dovranno restare chiusi, gli spostamenti tra le Regioni saranno ancora vietati e dovrà essere ancora rispettato il coprifuoco dalle 22 alle 5.

LEGGI ANCHE >>> Covid e zona rossa, come cambiano le regioni. Annuncio sulla scuola

Per quanto riguarda le scuole, il governo vorrebbe far tornare le attività in presenza almeno fino alla prima media. Una decisione che dipenderà naturalmente dal numero giornaliero dei contagiati, questo ad oggi continua a preoccupare. Procedono però bene le vaccinazioni dei docenti, nella giornata di ieri le somministrazioni su 1.107.000 erano arrivate a 850.000.

Emergenza Covid, cosa cambierà ad aprile con il nuovo decreto?

Italia in zona Rossa
Ristorante chiuso zona rossa (Fonte Getty Images)

Negli ultimi mesi bar e ristoranti hanno avuto la possibilità di restare aperti in zona gialla fino alle 18. Sembra però che le cose cambieranno con il ‘giallo rafforzato‘. Stanno infatti valutando di anticipare la chiusura alle 15, almeno nei weekend. Ciò per evitare assembramenti di persone che si recano nei locali per l’aperitivo.

Dopo Pasqua gli spostamenti non saranno ancora consentiti. I cittadini che dovranno spostarsi in zona rossa avranno l’obbligo di avere l’autocertificazione. In zona arancione si potrà circolare solo all’interno del proprio comune. Ad aprile sarà ancora consentito raggiungere le seconde case, ma non sarà consentito far visita ad amici e familiari una volta al giorno. Tale concessione è infatti prevista solo per i giorni 3, 4 e 5 aprile 2021.

Con il nuovo decreto in arrivo dopo Pasqua anche per i centri commerciali le cose potrebbero cambiare. Al momento questi possono restare aperti fino alle 20 nei giorni feriali. Si sta valutando sia di ridurre gli orari sia di estendere la chiusura a tutta la settimana come succede in zona rossa. Questi cambiamenti non riguarderebbero solo alimentari, farmacie, tabacchi ed edicole.