Simona Ventura, confessione ad Antonella Clerici sulla figlia: “Mi fa paura”

In collegamento a ‘È sempre mezzogiorno’ con Antonella Clerici c’è Simona Ventura: la rivelazione sulla figlia spiazza tutti

Simona Ventura sorridente
La conduttrice Simona Ventura (fonte: Instagram)

Come ogni mattina torna in onda il programma condotto da Antonella Clerici, ‘È sempre mezzogiorno‘. Lei, la regina della cucina sulla Rai, quotidianamente offre nuove ricette ai telespettatori, e oggi ospita attraverso una videochiamata, l’amica e collega Simona Ventura. Domani sera ‘Super Simo’ tornerà in onda su Rai 2 con un nuovo programma intitolato ‘Game of Games’, che certamente farà divertire il pubblico italiano.

Potrebbe interessarti anche >>> Simona Ventura, che frecciata a XFactor! Il commento diventa virale

Nel collegamento però si parla anche della situazione Covid, vissuta da lei in prima persona, e la Ventura rivela: “Per gli adolescenti di oggi, anche per mia figlia Caterina, fare la DAD è contro natura. Loro hanno un grande spirito di adattamento e si sono un po’ abituati. Questo mi fa paura perché ormai sono abituati a stare davanti ad uno schermo e bisognerà riabituarli a stare in presenza”.

Simona Ventura a ‘È sempre mezzogiorno’ rivela ad Antonella Clerici: “La pazienza è finita”

Simona Ventura sorriso
La conduttrice Simona Ventura (Screenshot da Instagram)

Una delle conduttrici più amate dal pubblico italiano, Simona Ventura, è pronta a tornare in prima serata con ‘Game of Games’, che andrà in onda domani sera. Nel programma di Antonella Clerici,È sempre mezzogiorno‘, parla del Covid e del suo motto “Crederci sempre, arrendersi mai”: “Questo motto continua ad essere sempre più attuale, soprattutto adesso nell’era Covid. Dobbiamo resistere e non ci dobbiamo arrendere, anche se la pazienza adesso è finita. Dobbiamo vaccinarci tutti e aspettare, questo è importante”. Poi si fa prendere un po’ dalla nostalgia: “Ho iniziato dal calcio, quello romantico che racconta delle storie, e questo mi manca tanto. Tornare a quel calcio che ha valori importanti, mentre adesso sembra non avere più sentimenti, invece di questi ne dà tanti”.