Al Bano, lo sfogo sulla difficile situazione: “Siamo vulnerabili”

Il noto cantante Al Bano si sfoga nel corso di un’intervista riguardo la difficilissima situazione e rivela: “siamo vulnerabili”

al bano fa il segno della vittoria
Al Bano (getty images)

Al Bano è uno dei cantanti italiani che ha fatto la storia della musica di questo Paese. Per il suo strumento gli anni sembrano non essere passati mai, dato che la sua potenza vocale è rimasta intatta per tutta la sua carriera.

L’artista pugliese è molto seguito anche in televisione. Questa volta il cantante di Cellino San Marco ha attirato l’attenzione dei fans attraverso un’intervista rilasciata a Novella 2000, nella quale si sfoga sulla difficilissima situazione che anche lui sta vivendo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Al Bano scatena una polemica in studio: “Mi arrabbio”, di che si tratta?

Lo sfogo di Al Bano sulla difficile situazione in atto

al bano canta
Al Bano (getty images)

Anche l’artista di Cellino ha risentito molto della pandemia mondiale dovuta al Covid-19: “Purtroppo questa pandemia ci ha reso davvero vulnerabili“. Il cantante, infatti, oltre che con la paura del contagio, ha dovuto fare i conti anche con l’impossibilità di fare concerti, perdendo così il contatto con i fans. Il rapporto con gli ammiratori è infatti fondamentale per qualsiasi artista.

Da ormai più di un anno, nessun musicista può più condividere la sua arte col pubblico. Il settore dello spettacolo, infatti, è stato uno dei più colpiti dalla pandemia. Non si tratta solo dei protagonisti del palcoscenico, ma anche (e soprattutto) dei tantissimi lavoratori che permettono la buona riuscita dello spettacolo da dietro le quinte. La preoccupazione maggiore, infatti, è rivolta alle loro famiglie che non possono più contare su un’entrata sicura per poter soddisfare le esigenze di vita.

Al Bano, sempre nel corso dell’intervista a Novella 2000, ha dichiarato di nutrire molta fiducia sul fatto che i vaccini condurranno fuori dalla pandemia, permettendo il ritorno ad una vita quanto più normale possibile.