Usa, nuovo attentato a Capitol Hill: muore un agente

Negli Usa un nuovo attentato a Capitol Hill, la sede del Senato: morto un agente. La dinamica dell’incidente e le parole del Presidente Biden

Guardia nazionale attentato Usa
La Guardia Nazionale dopo l’attentato negli Usa (Getty Images)

In Usa si torna a tremare ed a gridare all’attentato. Un nuovo attentato a Capitol Hill, infatti, ha fatto tornare alla mente quanto accaduto lo scorso mese di gennaio, con irruzione all’interno del Campidoglio per immagini che hanno fatto il giro del mondo.

L’attentatore, Noah Green, 25 anni dell’Indiana, secondo le prime ricostruzioni non sarebbe legato al terrorismo ed è stato ucciso dai poliziotti; si tratterebbe, quindi, di un caso isolato. Ciò nonostante, nelle ultime settimane, sui social aveva decisamente dato segni di squilibrio.

Seguace di un movimento afroamericano che si definisce “setta”, la Nation of Islam, il ragazzo sui social aveva denunciato la perdita del lavoro e temeva di essere controllato da Cia ed Fbi, denunciando come i federali volessero controllargli la mente. Cause, queste, di problemi mentali che lo stesso attentatore aveva denunciato proprio attraverso Facebook.

LEGGI ANCHE >>> Scontri a Capitol Hill, muore un poliziotto: chi era la vittima

Usa, attentato al Campidoglio: la dinamica

Usa attentato
L’auto dell’attentatore (Getty Images)

Il ragazzo, non noto alle forze dell’ordine, ha investito due agenti e si è poi scagliato con la sua auto contro le barriere della “Barricata Nord” sulla Constitution Avenue, lì dove c’è il presidio della Guardia Nazionale. E’ l’ingresso utilizzato dallo staff del Senato e dai senatori stessi ma nessuno era presente nella struttura, al momento dell’alert inviato dalla polizia. Uno dei due agenti è morto, mentre quello ferito non è in pericolo di vita.

Dopo l’impatto con le barriere, Green sarebbe sceso dall’auto con un coltello in mano ed a quel punto gli agenti di sicurezza hanno sparato uccidendolo. Tutta la zona di Capitol Hill, dopo l’attentato, è stata posta in lockdown. Alla notizia, il Presidente Joe Biden, partito alla volta di Camp David, nel Maryland, ha voluto subito inviare un messaggio.

Attentato Usa Guardia Nazionale
La Guardia Nazionale a Capitol Hill dopo l’attentato (Getty Images)

Ha espresso “sincere condoglianze alla famiglia dell’agente scomparso, Evans” e si è detto “affranto per l’attacco violento al checkpoint di sicurezza“.