L’uovo di Pasqua è il regalo più antico al mondo: lo sapevate?

E’ ormai famoso in tutti il mondo ed è diventato simbolo della festa. L’uovo di Pasqua ha origini lontanissime: uno dei regali più antichi

Uova di Cioccolato
Uova di Cioccolato (Gettyimages)

L’uovo di Pasqua è diventato ormai il simbolo della Pasqua Cristina. Dalle uova in cioccolato con le classiche sorprese all’interno, fino ai cioccolatini – alcuni anche costosi e prelibati. Insomma, una tradizione che vive il suo momento migliore, come sempre, nell’ultimo secolo, quello del consumismo e della globalizzazione. Anche il termine in se “Easter Egg” è diventato cult negli ultimi anni nel settore informatico e video ludico, con l’attribuzione dell’uovo di Pasqua a una sorta di sorpresa bizzarra che gli sviluppatori progettano, fuori dall’ordinario.

Ma la tradizione delle uova in regalo è ben più antica, e risale addirittura a prima della nascita di Cristo. Si, perchè decine e decine di popolazione si sono tramandate nei secoli l’usanza di scambiarsi le uova. Un gesto che ha spesso avuto a che fare con l’idea di rinascita, o come nella cultura cattolica quella appunto della resurrezione.

Uova di Pasqua, la storia del regalo più antico

Uova di Cioccolato
Uova di Cioccolato (gettyiamges)

Da un punto di vista simbolistico, le uova hanno rappresentato – come dono – sempre un augurio di vita, resurrezione, rinascita. Da un guscio che somiglia a una pietra, nasce la vita, come dalla roccia del sepolcro rinasce Gesù Cristo. Le tradizioni sono moltissime, e piuttosto antiche. Prima del Cristianesimo infatti, già gli antichi Egizi erano soliti scambiarsi delle uova – considerandolo fulcro dei 4 elementi. Ma anche i Persiani, Greci e Cinesi. Ma anche in Africa, così come in America, in Iran, in Finlandia e Svezia. Tutte queste popolazioni associavano l’uovo alla creazione del cosmo.

Anche dipingere le uova per donarle è una tradizione antica, probabilmente risalente primi Cristiani della Mesopotamia, che dipingevano di rosso i doni, in onore del sangue di Cristo. Per arrivare alle moderne uova di Pasqua al cioccolato, come dolci con delle sorprese dentro bisogna attendere però fino al Medioevo. Nel 1200 e 1300 infatti venivano usate come regali alla servitù. Ma fu lo zar che nel 1883 commissionò a Fabergè un uovo di cioccolato alla zarina, con tanto di sorpresa dentro. In Francia soprattutto, ma anche in Inghilterra e in Usa, in molte città si organizzavano delle cacce al tesoro nascondendo delle uova colorate tra gli alberi o nell’erba, solitamente nei parchi.