Reddito d’emergenza, date e domande all’Inps: come richiederlo

Cambiano ancora i requisiti di accesso al Reddito d’emergenza, in aumento il numero di famiglie coinvolte. Come e quando presentare la richiesta all’Inps

Mario Draghi
Il presidente del Consiglio Mario Draghi  (Getty Images)

Arriva un ampliamento del Reddito d’emergenza. Il Governo ha infatti recentemente esteso e alzato i limiti del sussidio per permettere di aderire a molte più famiglie. L’obiettivo di Mario Draghi, che durante il suo primo discorso al senato aveva sottolineato l’importanza di aiutare i nuovi poveri – in ginocchi a causa della crisi derivante dalla pandemia – è quello di triplicare le famiglie destinatarie. Dai 335 mila nuclei che lo scorso maggio avevano ricevuto il reddito – emanato da Conte – si mira dunque a 1,3 milioni di famiglie.

Era stato ancora lo stesso Presidente del Consiglio a porre l’accento sulle famiglie in grande difficoltà, ricordando che il 45% degli attuali facenti domanda alla Caritas, lo hanno fatto per la prima volta quest’anno, a causa dell’emergenza covid. Vediamo quali sono i requisisti per richiedere il sussidio, le date e come presentare domanda.

Reddito d’emergenza: come e quando fare domanda

Bonus
Calcolatrice (Getty Images)

I cittadini che vorranno fare domanda all’Inps dovranno compilare la richiesta nel mese di aprile. Per la precisione nel periodo compreso tra il 7 e il 30 aprile, e dovranno avere tutti i requisiti necessari. Requisiti appunto che saranno – oltre a quello della residenza in Italia – quelli di un valore patrimoniale non oltre i 10 mila euro, per il 2020 (con l’aggiunta di 5 mila euro per ogni componente fino a un massimo di 20 mila euro). Un valore Isee inferiore ai 15 mila euro e un reddito familiare a febbraio 2021 inferiore al valore ottenuto dalla somma tra un dodicesimo del valore annuo del canone di affitto e la moltiplicazione della soglia base reddituale di 400 euro.

Potranno fare domanda i lavoratori domestici che hanno percepito i mille euro nel 2020. Non potranno invece richiedere il sussidio chi percepisce reddito di cittadinanza. L’importo massimo erogato dal reddito è di 2.400 euro.