Carlo Calenda contro ‘Er Faina, botta e risposta social: “Fai er bravo”

Carlo Calenda risponde a Er Faina, dopo le sue dichiarazioni riguardanti il Cat Calling. La risposta del candidato sindaco in romanesco

Carlo Calenda
Il leader di Azione Carlo Calenda (GettyImages)

Uno scontro virtuale via social, come ormai siamo abituati a vederne tanti. Carlo Calenda negli scorsi giorni era intervenuto su Twitter dopo che un utente aveva chiesto al leader di Azione la sua opinione su er Faina, e il suo modo di esprimersi. Il dibattito è nato sia per il modo scurrile di parlare dell’influencer romano, che per le sue dichiarazioni sul cat calling. Ricostruendo i fatti dall’inizio, intanto è doveroso premettere che Damiano aveva espresso il suo pensiero sulla vicenda sollevata da Aurora Ramazzotti, facendo storcere il naso a molti.

A detta dell’influencer infatti, “Du fischi, ah bella”, non sarebbe una molestia, “Mica te stanno mannà a f****lo”. Insomma, una tesi alquanto discutibile, che ha fatto sicuramente scalpore ed è stata ripresa dal politico.

Carlo Calenda risponde a Er Faina: ” Sta mano po esse fero…”

Er Faina
Er Faina (Instagram)

In fin dei conti, polemiche a parte, il botta e riposta tra i due romani è stato alquanto soft. Le premesse per andare fuori di testa – come spesso succede sul web – c’erano tutte infatti. Carlo Calenda aveva risposto all’utente su Twitter con: “La maleducazione è il primo partito d’Italia”. Mentre Er Faina rispondeva che il suo modo di parlare fa parte della veracità romana, Calenda infatti coglieva la palla al balzo per rispondergli anche scherzosamente.

Il candidato a sindaco della capitale infatti, dopo il messaggio dell’influencer ha citato Carlo Verdone e Mario Brega su Twitter, in un simpatico video in cui spiega di amare la veracità romana, ma non la maleducazione. “Ah Damià, devi insegnare ai ragazzi che ti seguono che le donne si trattano bene. Sta mano po esse fero, o po esse piuma, stavolta è stata piuma. Fai er bravo!”