Patrick Zaki finalmente libero: il primo tweet sorridente

La prima, bellissima immagine di Patrick Zaki dopo la scarcerazione dà speranza a tutti noi: “libertà!” Il sorriso e quella promessa del Bologna

patrick zaki prima foto 11122021
Patrick Zaki (Screenshot Twitter)

Patrick Zaki è libero. Il ricercatore egiziano dell’Università di Bologna, tenuto prigioniero per 22 lunghissimi mesi nel suo paese (era partito da Bologna, città che l’aveva adottato per andare a trovare i suoi parenti e non era più tornato) con l’accusa di propaganda sovversiva, ha lasciato il carcere di Mansoura per riabbracciare finalmente la sua famiglia dopo grandi sforzi di mobilitazione internazionale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Patrick Zaki, la terribile denuncia del suo avvocato: “Dorme in modo disumano”

Dopo le toccanti immagini della sua scarcerazione e le felicitazioni arrivati da più parti alla notizia, Patrick è tornato a mostrarsi sorridente proprio su quei social network che, in parte, avevano portato alla sua carcerazione

Patrick Zaki e il messaggio di speranza: “Libertà!”. E arriva l’invito del Bologna

Dopo tanta sofferenza finalmente il volto di Patrick Zaki, pur provato, porta un grande sorriso. Una felicità condivisa da tutti coloro che hanno seguito la sua vicenda. Tre parole hanno accompagnato la prima immagine postata dal giovane dopo la scarcerazione: “libertà, libertà, libertà”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Patrick Zaki resta in carcere, portavoce Amnesty: “Accuse pretestuose”

In mano Patrick tiene il braccialetto della squadra di calcio del Bologna, della quale è un grande tifoso. “Forza Bologna” aveva detto anche poco dopo avere riassaporato la libertà. Il club ha risposto prontamente al messaggio, augurandosi di incontrare presto Zaki al Dall’Ara da uomo libero. “Ti aspettiamo!” ha scritto il club in risposta all’immagine pubblicata. Patrick ha già fatto sapere di voler presto tornare in Italia e nella sua città d’adozione. Con l’occasione, sarà certamente tra gli ospiti d’onore del club rossoblù. La speranza, visti i nodi ancora da sciogliere sulla sua situazione, è che possa farlo presto definitivamente da uomo libero.

 

Impostazioni privacy