Sabrina Ferilli e quella polemica mai dimenticata sugli Oscar
Sabrina Ferilli e quella polemica mai dimenticata sugli Oscar

Sabrina Ferilli e quella polemica mai dimenticata sugli Oscar

Sabrina Ferilli polemica contro quell’occasione mancata che le sfuggì nel 2014 quando La Grande Bellezza vinse l’Oscar come miglior film straniero

Sabrina Ferilli ha da sempre tutti i numeri giusti per il successo. Talentuosa, in gamba, bellissima e poliedrica. Passa con una naturalezza immane dal cinema alla fiction, dalla televisione al teatro.  Versatile anche nei generi, interpretando con intensità sia ruoli da commedia, sia quelli con tinte più drammatiche. La sua simpatia disarmante ha conquistato tutti gli italiani che ormai da anni le rinnovano fiducia e stima.

Oggi la troviamo spesso presente sul piccolo schermo in qualità di giudice in due popolarissimi programmi: Tu si que vales e Amici speciali, entrambi prodotti da Canale 5. Oggi sarà ospite di Silvia Toffanin nella puntata in replica di Verissimo.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fiorello e la storia con la baby sitter che non ti aspetti

Sabrina Ferilli e quel sogno mancato agli Oscar

Sabrina Ferilli polemica
Ferilli, Sorrentino, Servillo – Facebook

Sabrina Ferilli ha riscosso molti successi negli anni riconosciuti dai tanti premi ricevuti: cinque Nastri d’argento, un Globo d’oro, quattro Ciak d’oro e ha ottenuto quattro candidature ai David di Donatello. In un certo senso anche l’Oscar, il premio più ambito nel campo cinematografico mondiale, ha coronato la sua vita.

Dobbiamo fare un salto indietro di pochi anni, precisamente nel 2014. La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino fa incetta di premi in tutto il mondo: il Golden Globe e il BAFTA , quattro European Film Awards, nove David di Donatello, cinque Nastri d’Argento e lui… il Premio Oscar come miglior film straniero. L’Italia non otteneva questo risultato dal 1997 con La Vita è Bella di Roberto Benigni.

Partecipare a quella serata è il sogno della vita di un qualsiasi attore per sancire una carriera lunga e brillante. Sabrina Ferilli ne La Grande Bellezza ricopriva poi un ruolo di primo piano, non era di certo una comparsa. Hollywood, il glamour, l’opportunità d’incontrare e parlare con star internazionali… Possiamo comprendere benissimo la polemica suscitata allora da Sabrina Ferilli per non essere stata invitata a partecipare all’evento.  L’attrice romana venne esclusa perché i posti assegnati al film italiano erano solo sei e sono stati occupati da Paolo Sorrentino (ovviamente) e dall’interprete principale Toni Servillo. Gli altri invitati furono la moglie del regista, il produttore Nicola Giuliano, il presidente di Medusa Carlo Rossella e l’ amministratore delegato Giampaolo Letta.

La Ferilli ha dichiarato: “Era un evento unico, questo è demoralizzante. Mi spiace non essere stata lì, non aver fatto il red carpet. Essere li sarebbe stato un sogno. Per quanto possa essere ottimista, dubito che la cosa possa verificarsi nuovamente per me e, soprattutto, a breve.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amici Speciali, il rapper Random: svelato il significato del nome