E’ morto Bruno Bernardi: grave lutto per il giornalismo italiano
E’ morto Bruno Bernardi: grave lutto per il giornalismo italiano

E’ morto Bruno Bernardi: grave lutto per il giornalismo italiano

Altra giornata nera per il mondo del giornalismo italiano. E’ morto pochi minuti fa Bruno Bernardi, storica firma del quotidiano La Stampa.

Il mondo del giornalismo, e nel dettaglio del giornalismo sportivo, perde una delle firme più apprezzate e stimate, anche dai colleghi. E’ morto all’età di 79 anni il giornalista Bruno Bernardi, grande firma de La Stampa e grandissimo tifoso della Juventus. Ricordato anche per il suo ruolo di opinionista in seguiti show televisivi come Il processo di Biscardi, Bernardi è stato uno dei maestri del giornalismo torinese dell’ultimo corso. Era ricoverato da qualche giorno presso l’ospedale Mauriziano di Torino a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni. Sui social sono in tantissimi i messaggi di cordoglio pubblicati in questi minuti. Tra i tanti quelli di Paolo Condò che, teneramente, lo ha voluto ricordare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ragazzino di 17 anni rifiuta 8 milioni di dollari per il suo sito di tracciamento del Coronavirus: la storia sta facendo il giro del mondo

Bruno Bernardi morto
Bruno Bernardi insieme ad Antonio Romano / Screenshot Twitter

Altro grave lutto per il giornalismo italiano: è morto Elio Matarrese

Pochi minuti fa si è arrivata anche la notizia della dipartita di un’altra grande penna italiana come Elio Matarrese, 74enne giornalista barese ricordato per aver raccontato le imprese calcistiche del Bari degli anni ’80. Cresciuto professionalmente presso la redazione della Gazzetta del Mezzogiorno, Matarrese era molto amato e stimato sia dai lettori, innamorati delle sue narrazioni sportive, che dai colleghi per i quali ha rappresentato per diversi decenni un vero e proprio punto di riferimento. Matarrese, conosciuto come il Cantore delle imprese dei Galletti, si è spento a causa dei numerosi acciacchi che lo avevano falcidiato negli ultimi anni.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Se n’è andato ieri anche Cesare Barbieri: un’altra grande penna del giornalismo sportivo ci lascia