Stop ai viaggi in Italia: Costa Crociere proroga di altri 2 mesi. La Svizzera…
Stop ai viaggi in Italia: Costa Crociere proroga di altri 2 mesi. La Svizzera…

Stop ai viaggi in Italia: Costa Crociere proroga di altri 2 mesi. La Svizzera…

Stop ai viaggi in Italia, Costa Crociere prolunga di altri 2 mesi la sospensione delle attività. La Svizzera chiude i confini con il Belpaese per la situazione contagi

Gli italiani dovranno ancora aspettare per poter riprendere a viaggiare in crociera. C’è infatti da registrare l’ennesimo slittamento della ripresa delle attività per la nota Compagnia Costa Crociere. In giornata Costa ha infatti annunciato lo stop ai viaggi almeno sino al 31 luglio 2020. Il motivo è legato al clima di incertezza che regna sulla riapertura dei porti alle navi da crociera. Le restrizioni infatti potrebbero essere ancora in atto, creando non pochi ostacoli ai viaggi a causa della pandemia globale di Covid-19 che sta paralizzando il mondo. Per tutti i clienti Costa sta già provvedendo a garantire una riprotezione, dando così garanzie ai viaggiatori in questo periodo a dir poco difficile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Elettra Lamborghini senza veli sui social: ma si tratta di un fake

Stop ai viaggi: la Svizzera chiude le frontiere all’Italia

Karin Keller-Sutter, ministro degli interni della Svizzera (Getty Images)

La Svizzera dice no all’Italia. Nonostante dal 15 giugno verranno riaperte le frontiere con tutti i paesi confinanti, gli elvetici hanno optato per mantenerli chiusi invece verso l’Italia. Il motivo sta nella preoccupante situazione dei contagi da coronavirus in Lombardia, ancora troppo alti. “Per l’apertura con l’Italia è troppo presto – ha dichiarato la ministra degli interni Karin Keller-Sutter – ha una situazione più difficile rispetto agli altri Paesi.” Resterà però tutto regolare per i 60.000 italiani che lavorano in Svizzera facendo da pendolari. Nonostante in Italia restino aperti i confini per i turisti provenienti dalla Svizzera, la ministra ha sconsigliato ai suoi cittadini i viaggi nel Belpaese. “Preferiamo, come gli altri paesi limitrofi un’apertura coordinata. Rimarrò in contatto con la collega Luciana Lamorgese” – ha chiosato Karin, scelta condivisa anche dall’Austria, anch’essa cauta verso l’Italia.