Netflix perde contro Apple che gli soffia il film di Martin Scorsese
Netflix perde contro Apple che gli soffia il film di Martin Scorsese

Netflix perde contro Apple che gli soffia il film di Martin Scorsese

Netflix ha perso la battaglia contro Apple. Sarà il colosso informatico infatti a produrre il prossimo film di Martin Scorsese: “Killers of the Flower Moon”.

Netflix si è lasciata sfuggire una grande occasione contro Apple. Sarà quest’ultima a produrre il prossimo film di Scorsese: “Killers of the Flower Moon”. Si tratta di un thriller dall’ambientazione west, con Leonardo Di Caprio e Robert De Niro sulla battaglia dell’Atlantico nel corso della Seconda Guerra Mondiale

Si tratta di una grande vittoria per Apple, che dopo aver acquistato dalla Sony Greyhound, il film con Tom Hanks ci riprova con quello che si preannuncia un altro capolavoro.

Killers of the Flower Moon è il sesto film in cui Scorsese e Di Caprio si trovano a lavorare insieme. Mentre è dai tempi di This Boy’s Life che Di Caprio e De Niro non recitavano insieme, si tratta di un film del 1993, che diede grande popolarità al giovane attore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Space Force: arriva su Netflix la nuova comedy con Steve Carrel

Netflix incassa il colpo contro Apple, ma Paramount non esce del tutto di scena

Netflix
Netflix (Getty Images)

Al momento non si sa quando potranno iniziare le riprese, perché oltre al blocco dovuto alla pandemia, anche l’agenda di Di Caprio è molto fitta di impegni, in particolar modo il film di Adam McKay per Netflix con Jennifer Lawrence.

Il film è scritto da Eric Roth e si basa sull’omonimo libro del 2017 del giornalista David Grann. La storia del libro parla di una serie di omicidi avvenuti nei primi anni venti e aventi come vittime dei ricchi nativi americani in Oklahoma, successivamente alla scoperta dei pozzi di petrolio sul loro territorio. Questi fatti poi diedero vita alla nascita dell’FBI.

Il progetto del film in realtà era già stato acquistato da Paramount, ma il budget elevato le ha fatto cambiare opinione, così è stato messo di nuovo sul mercato. Chiaramente l’affare interessava molto Netflix, che aveva già prodotto l’ultimo film di Scorsese, The Irishman, anche Universal e Mgm Holdings erano interessati. Ma non c’è stato nulla da fare di fronte al grande potenziale economico di Apple. Sarà comunque Paramount a distribuire il film nelle sale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lutto nel mondo del cinema: è morto l’attore Tony Scannell