Viaggi in ripresa: cosa si potrà fare a partire dal 3 giugno

Viaggi fuori Regione in ripresa dal 3 giugno, ma occorre seguire alcune regole. Ecco cosa si potrà fare e a quali condizioni a partire da domani.
Da domani, 3 giugno riprendono i viaggi, si tratta di una data attesissima da moltissime persone. Sarà infatti possibile spostarsi da una regione all’altra senza limitazioni, anche le frontiere dell’Unione Europea riaprono. Ora cerchiamo di capire cosa si potrà fare e quali regole osservare.

Il ministro della Cultura e del Turismo, Dario Franceschini, sta preparando un piano per il rilancio del turismo in Italia.

A partire da domani 3 giugno sarà possibile spostarsi fuori dalla propria regione di appartenenza senza il modulo di autocertificazione. Ci si potrà dunque spostare anche in compagnia non solo di familiari e congiunti ma anche di amici. Occorrerà comunque ed in ogni caso rispettare le norme di sicurezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Viaggi all’estero: ecco le mete possibili per le vacanze in estate

Viaggi in ripresa dal 3 giugno: come partire, regole da seguire e app Immuni

Viaggi in ripresa
Viaggi in ripresa (Getty Images)

La regione Sardegna ha previsto il passaporto sanitario.

Sono consentiti i viaggi in treno, auto e aereo, con distanza di sicurezza tra le persone. Sarà compito delle compagnie aeree organizzare i posti in volo.

Spazi pubblici e condivisi con distanza di sicurezza di un metro e due nel caso di attività motorie. Non sono ammesse effusioni, baci abbracci solo tra familiari e persone che convivono sotto lo stesso tetto.

Da oggi 2 giugno sarà scaricabile sugli smartphone l’app Immuni, che consentirà di tracciare i contatti che potrebbero aver esposto le persone al rischio di contagio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Viaggi estate 2020, 15 nazioni hanno vietato l’ingresso agli italiani