Calciomercato Napoli, tre cessioni pesanti: denaro per Osimhen
Calciomercato Napoli, tre cessioni pesanti: denaro per Osimhen

Calciomercato Napoli, tre cessioni pesanti: denaro per Osimhen

Aurelio De Laurentiis ha studiato una nuova strategia per il Calciomercato Napoli: tre cessioni eccellenti per far cassa e puntare su Osimhen.

Ci vorrà una cifra enorme per provare a portar via Osimhen dal Lille. Dire che è fatta è sicuramente una fake news, ma non lo è sostenere che al Napoli il calciatore piace, e pure parecchio. Sarebbe il partner d’attacco ideale per Dries Mertens, un campione affermato e un altro in crescita esponenziale a giocarsi il posto al centro dell’attacco. Il prezzo del nigeriano sale vertiginosamente e probabilmente ci vorrà qualcosa più dei 50 milioni inizialmente previsti per portarselo a casa.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Confermate le indiscrezioni: l’infortunio subito da Daniele Baselli, centrocampista del Torino, è grave

De Laurentiis e la strategia per arrivare ad Oshimen: tre calciatori venduti al miglior offerente

Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis © Getty Images

Ma il Napoli ha diversi assi nella manica, ha tanto da monetizzare e può giocarsi tre jolly niente male. Il primo è Adam Ounas, che potrebbe entrare nella trattativa per Osimhen abbassando il prezzo di almeno una ventina di milioni. Il secondo è Arkadiusz Milik, che dovrebbe finanziare il resto. La Juventus si guarda intorno ma il Milan sarebbe tornato alla carica proponendo Kessie – pupillo di Gattuso – e un conguaglio economico comunque importante. Un gioco ad incastri, perché in questo caso Kessie diventerebbe l’alternativa ai tre titolari, liberando la cessione ormai sempre più probabile di Allan. Altri soldi importanti nelle casse azzurre, per finanziare il super colpo in avanti e conservare un’altra cifra importante per piazzare almeno un altro tassello.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>La storia del film “Notti magiche” di Paolo Virzì ha inizio il 3 luglio 1990, notte di una semifinale tra Italia e Argentina finita ai calci di rigore