Assalto ai giornalisti durante una conferenza stampa: ecco dove
Assalto ai giornalisti durante una conferenza stampa: ecco dove

Assalto ai giornalisti durante una conferenza stampa: ecco dove

Aggressione ai giornalisti al Pinto di Caserta: attacco vile durante una conferenza stampa di presentazione. Ecco l’accaduto

Aggressione ai giornalisti durante una conferenza stampa al Pinto di Caserta. Follia pura quanto successo poco fa, nel tardo pomeriggio di un sabato di giugno. Nella sala stampa dell’impianto campano si svolgeva la conferenza stampa di presentazione di Vincenzo Todaro, nuovo direttore generale del club militante in Serie C.

Una persona, durante la conferenza, è entrata in sala stampa ed ha svuotato il contenitore di un estintore addosso ai giornalisti presenti. L’uomo in questione era vestito con una tuta bianca, di quelle utilizzate dal personale medico in questa emergenza da coronavirus.

Non pago di quanto fatto, ha poi alzato il tiro. E’ infatti iniziato il lancio delle sedie nei confronti dei giornalisti presenti ed alcuni di loro sono rimasti pure feriti. Il tutto in presenza della moglie del presidente del club, Giuseppe D’Agostino.

Un vero e proprio atto di vigliaccheria e violenza nel giorno in cui i giornalisti sono finiti sotto attacco anche a Roma, nella manifestazione di Forza Nuova ed ultras tenutasi al Circo Massimo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Viaggiatore toglie la mascherina: rissa sfiorata in treno – VIDEO

Aggressione ai giornalisti al Pinto di Caserta: quando fu aggredito il Presidente

auto della polizia
auto polizia (Getty Images)

I tifosi della Casertana – ammesso che si tratti di un supporters della squadra – non sono nuovi ad episodi del genere. Proprio l’attuale presidente D’Agostino fu vittima, nel dicembre del 2018, di una vile aggressione. Addirittura una sassaiola nei suoi confronti e della famiglia fermi davanti agli spogliatoi. Nell’occasione fu colpito il fidanzato della figlia più piccola del patron oltre che una camionetta dei Carabinieri.

All’epoca, molto turbato, D’Agostino decise di lasciare il club. Una mossa dettata dal momento, considerato lo spavento anche nei confronti delle nipotine, presenti vicino al nonno.