Google Lens, la app di analisi visiva: cos’è e come funziona
Google Lens, la app di analisi visiva: cos’è e come funziona

Google Lens, la app di analisi visiva: cos’è e come funziona

Come usare Google Lens, la app di ricerca visiva per immagini da smartphone.

Le funzioni legate alle immagini rappresentano una delle ragioni storiche della straordinaria popolarità di Google tra i motori di ricerca. Anni e anni di perfezionamento e ricerca hanno consentito all’azienda fondata da Larry Page‎ e ‎Sergey Brin di offrire agli utenti servizi diventati nel tempo insostituibili. Google Immagini è la sezione del motore di ricerca che permette di trovare qualsiasi tipo di immagine stabilendo dei parametri di interesse.

Proprio il progressivo miglioramento di Google Immagini ha portato allo sviluppo di una app destinata agli smartphone più evoluti. Oggi Google Lens funziona con quasi tutti i dispositivi Android dotati della versione Marshmallow (o successive) del sistema operativo. Equivale a dire che qualsiasi smartphone uscito dopo il 2015 e dotato di fotocamera permette l’installazione di Google Lens, ammesso che non sia già preinstallato.

Il funzionamento di Google Lens è in parte lo stesso che è alla base della ricerca “inversa” su Google Immagini da desktop. Anziché cercare un’immagine a partire da una parola chiave o da un testo si carica un’immagine già nota e disponibile per trarne informazioni rilevanti. A quel punto Google restituisce in genere immagini equivalenti, a partire dalle quali è poi possibile in gran parte dei casi recuperare dati utili per saperne di più. Google Lens fa questo e altro, eliminando una serie di passaggi intermedi, ed è molto più comoda.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI >>> App Immuni, gli smartphone più economici per poterla utilizzare

Come funziona Google Lens

Capita di voler sapere che tipo di albero sia quello che ci troviamo davanti, o a che epoca risalga il castello di un paese che stiamo visitando. Altre volte capita di voler conoscere la razza di un cane appena avvistato sul corso. Google Lens è esattamente il genere di app utile a questo scopo. In tutti gli smartphone Android recenti di fascia medio-alta è di fatto integrata nella fotocamera stessa, e non occorre quindi scaricarla a parte.

Sia dalla fotocamera che dalla app principale di Google la funzione di analisi visiva di Google Lens è attivabile su richiesta toccando il simbolo associato a questa app. È un puntino blu circondato da quattro trattini curvi, con i tipici, riconoscibili colori aziendali di Google. A quel punto è sufficiente puntare l’inquadratura della fotocamera sull’oggetto e toccare il simbolo della lente di ingrandimento per ricavare informazioni pertinenti.

google lens

Ci sono altri simboli, che permettono di accedere ad altre funzioni. Quello con il logogramma e la lettera “A”, per esempio, serve a tradurre in altre lingue i testi inquadrati, tramite la funzione di traduzione di Google. Il simbolo con un testo permette invece di trasformare un testo inquadrato in un testo poi modificabile tramite qualsiasi editor testuale.

google lens

Google Lens è disponibile anche per dispositivi Apple con sistema operativo iOS. In questo caso non è un app stand-alone ma si trovare integrata nella app generale Google.