Ue, stop di sei mesi per i voli di marchio Pakistan Airline
Ue, stop di sei mesi per i voli di marchio Pakistan Airline

Ue, stop di sei mesi per i voli di marchio Pakistan Airline

Stop della Ue per i voli della Pakistan Airline, i dubbi ricadono su una vicenda riguardante direttamente i piloti della compagnia stessa.

Niente più voli, almeno per sei mesi, a partire da oggi, 1 luglio. È questa la decisione dell’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea (Aesa). Una sospensione che non autorizza, per nessuna ragione possibile e auspicabile, a volare da e per gli Stati membri dell’Ue da parte della Pakistan Airline. La notizia è stata data proprio dalla Pia stessa, che sta ad indicare la sigla abbreviata della compagnia in questione. Per tutti i passeggeri che hanno acquistato un biglietto targato Pakistan Airline diretti (magari per un viaggio di piacere) in Ue, ci sarà l’eventualità di un rimborso completo o la possibilità di spostare la data del volo a dopo i sei mesi. A questo punto possiamo tranquillamente dire per il nuovo anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Speranza: “L’obbligo di quarantena per i turisti stranieri va mantenuto

Stop voli dell’Ue sulla Pakistan Airline: ecco il motivo

Ue Pakistan Airline
Piloti della Pakistan Airline (Getty Images)

Brutta notizia per i cittadini del Pakistan, che già oggi combattono una durissima e ancor lunga battaglia contro il coronavirus. Con una curva epidemiologica che fa fatica a raggiungere il picco massimo per poi iniziare la tanto attesa discesa. Dicevamo, brutta notizia: la causa scatenante il problema in questione riguarda direttamente i piloti della compagnia stessa. La decisione di sospendere tutti i voli per almeno sei mesi è giunta nel momento in cui si son svelati dei dubbi sulle credenziali di volo di ben 262 piloti pachistani. Il sospetto è che abbiano esercitato senza avere completato la necessaria preparazione. Tutto ciò tramite la falsificazione di preziosi documenti per il “possesso del comando” dell’aereo stesso. La decisione, come detto poc’anzi, è stata presa e data direttamente dal ministro dell’aviazione pakistano Ghulam Sarwar Khan, mentre la Pia fa sapere di essere in contatto diretto con l’Asea per ulteriori dettagli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Voli, divieto: il bagaglio a mano non sale più a bordo