Coronavirus, nuove restrizioni sui viaggi: no agli arrivi in Italia da 13 paesi
Coronavirus, nuove restrizioni sui viaggi: no agli arrivi in Italia da 13 paesi

Coronavirus, nuove restrizioni sui viaggi: no agli arrivi in Italia da 13 paesi

L’Italia torna a chiudere le frontiere del paese ai viggi da 13 paesi considerati a rischio: questa la decisione per contenere i contagi da Coronavirus

Il Coronavirus continua ad essere una minaccia importante per l’Italia. I contagi oggi si sono di nuovo rialzati e la nazione necessita di nuovi provvedimenti per evitare che la curva dei contagi si alzi. Alcuni dei focolai registrati negli ultimi giorni sembrerebbero derivare dall’arrivo di cittadini stranieri, così lo Stato ha preso una decisione. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato il blocco dei viaggi verso l’Italia per i paesi che al momento sarebbero considerati a rischio. Dal Brasile al Perù, passando per la Bosnia e la Moldavia, sono 13 i paesi bloccati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il bollettino del 9 luglio: 229 i nuovi casi, calano a 12 i decessi

Coronavirus, il Ministro Speranza blocca i viaggi da 13 paesi: “Non vanifichiamo i sacrifici fatti”

Roberto Speranza (Getty Images)

Dopo un mese dalla riapertura dei viaggi da e per l’Italia, il paese torna a porre delle restrizioni per i viaggi da alcuni paesi ritenuti a rischio. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, attraverso Facebook annuncia la chiusura degli arrivi in Italia per 13 paesi. Questi sono: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Macedonia, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Kuwait e Repubblica Domenicana. Il Ministro ha voluto sottolineare che questo è un provvedimento preso per non vanificare tutti i sacrifici fatti negli scorsi mesi, poiché al momento l’epidemia nel mondo sarebbe nella fase più acuta. Resta comunque l’obbligo di quarantena per i paesi extra Ue ed extra Shengen. Tornano comunque delle restrizioni per alcune destinazioni dei viaggi verso l’Italia, naturalmente il tutto viene istituito per preservare la salute di tutti i cittadini italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Roma, bengalese positivo ignora l’isolamento e viaggia

 

Ho appena firmato una nuova ordinanza che prevede il divieto di ingresso e transito sul territorio nazionale di…

Pubblicato da Roberto Speranza su Giovedì 9 luglio 2020