Coronavirus, risultati positivi altri leader dell’America Latina
Coronavirus, risultati positivi altri leader dell’America Latina

Coronavirus, risultati positivi altri leader dell’America Latina

Grande crisi da coronavirus in America Latina. Continua ad espandersi il Covid-19. Nelle ultime ore, oltre Bolsonaro, colpiti altri diversi leader.

Continua ad espandersi quella che è diventata a tutti gli effetti una vera e propria catastrofe. Siamo in America Latina e, ovviamente, il “protagonista” di questa catastrofe è sempre lui: il coronavirus. Negli ultimi giorni il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, dopo aver “scherzato” (tra battute, leggi imposte e modi di fare) col virus stesso, ne è stato colpito in pieno. Prima l’annuncio sull’ipotesi, poi la conferma attraverso un il fatidico test. Dice di star bene l’ex militare, ma la paura, verso il mostro che lui tanto derideva, resta ancora tanta. Stessa e identica paura che ha colpito altri leader dell’America Latina, ove il Covid-19 sembra proprio non arrestare la sua corsa, anzi, si espande sempre di più, esattamente come sta accadendo nell’altra America, quella settentrionale, negli Usa. Nelle ultime 24 ore, nel Paese guidato da Donald Trump, registrato un altro dato record negativo: 65.000 nuovi casi di contagi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Jair Bolsonaro positivo al Coronavirus: l’annuncio

America Latina: gli altri leader colpiti dal coronavirus

america latina coronavirus leader
Diosdado Cabello, numero due del Venezuela chavista (Getty Images)

Come detto poc’anzi, il corso del Covid-19 non sembra arrestarsi nemmeno in piccole dosi, soprattutto in America Latina. Nelle ultime ore, oltre a Bolsonaro, sono stati colpiti altri leader “latini”. A rivelarlo, dopo i vari test effettuati, sono stati loro stessi. La prima è la presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Anez. La donna insediatasi al comando del paese il 12 novembre 2019 .dopo le dimissioni di Evo Morales, ha sottolineato di aver lavorato con diversi collaboratori risultati positivi. Si è, quindi, sottoposta al teste anche lei scoprendo di essere positiva. Ora è in autoisolamento per i famosi 14 giorni.

Autoisolamento anche per il numero due del Venezuela chavista, Diosdado Cabello. Quest’ultimo lo ha annunciato attraverso Twitter, dicendosi già in isolamento casalingo. Sempre nella nazione poc’anzi citata è risultato positivo ad un test anti Covid-19 il governatore dello stato di Zulia: Omar Prieto. Per l’America Latina continua uno dei momenti più bui che questa parte del globo terrestre abbia mai potuto “accogliere”. La lotta sembra, anzi, è ancora molto lunga.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Hong Kong, l’Australia richiama in “patria” i suoi cittadini: momento delicato