Rete 5G, bandita Huawei dalla lista di fornitori nel Regno Unito
Rete 5G, bandita Huawei dalla lista di fornitori nel Regno Unito

Rete 5G, bandita Huawei dalla lista di fornitori nel Regno Unito

UK, esclusa Huawei dalle aziende fornitrici di apparecchiature per l’allestimento della rete 5G.

L’azienda tecnologica cinese Huawei non potrà partecipare alle forniture per la rete 5G nel Regno Unito. Lo ha stabilito il governo britannico di Boris Johnson, annunciando oggi questa decisione tramite il ministro per il digitale Oliver Dowden. La notizia sta generando numerose reazioni e commenti in tutto il mondo. La scelta del Regno Unito è largamente considerata una conseguenza del deterioramento dei rapporti tra Cina e Stati Uniti.

Rinunciare alle apparecchiature fornite da Huawei implica per il Regno Unito un ritardo annunciato di un anno nell’allestimento della rete 5G nel paese. Il divieto introdotto dal governo impone che tutti gli operatori delle telecomunicazioni impegnati nello sviluppo della rete cessino l’utilizzo di strumentazioni Huawei entro la fine del 2020. Stabilisce inoltre che gli stessi operatori dismettano entro il 2027 qualsiasi tecnologia Huawei impiegata negli ultimi anni.

Gli argomenti comunemente addotti dai governi dei paesi occidentali a sostegno dei divieti contro Huawei riguardano i problemi di sicurezza informatica attribuiti da tempo al colosso cinese. “Non è stata una decisione facile, ma è la scelta giusta per le reti del Regno Unito e per la sicurezza nazionale”, ha spiegato Dowden. Tra i materiali utilizzati dal governo Dowden ha citato un rapporto del National Cyber ​​Security Center.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> TikTok, Anonymous lancia l’allarme: disinstallare subito la app

L’esclusione dal 5G in Regno Unito, la risposta di Huawei

Huawei 5G Regno Unito UK
(Getty Images)

Secondo il portavoce dell’azienda Huawei nel Regno Unito la decisione del governo pone il paese “nella corsia lenta” dello sviluppo digitale. Questa restrizione, sostiene Huawei, avrà come inevitabile effetto quello di fare aumentare i costi e rendere ancora più profondo il digital divide. “È una pessima notizia per chiunque abbia uno smartphone in mano, nel Regno Unito”, ha sintetizzato il portavoce.

Secondo diversi analisti l’esclusione repentina di Huawei dalle infrastrutture tecnologiche dei paesi occidentali tecnologicamente più avanzati è un’operazione non semplice. Oltre che comportare una serie di costi dovuti all’implementazione di attrezzature alternative rischia di causare temporanei “vuoti” che rischiano di ripercuotersi sulle utenze stesse. BT e Vodafone, due dei principali operatori presenti nel Regno Unito, hanno detto che i clienti potrebbero rimanere temporaneamente senza linea nel caso di rimozioni affrettate di Huawei dall’infrastruttura per il 5G.