Disneyland Paris riapre: le norme anti Covid-19 da rispettare
Disneyland Paris riapre: le norme anti Covid-19 da rispettare

Disneyland Paris riapre: le norme anti Covid-19 da rispettare

Disneyland Paris riapre oggi ma con una serie di limitazioni. Ecco cosa si potra e non si potrà fare nel parco divertimenti più amato da grandi e piccini.

Oggi, 15 luglio 2020 è un grande giorno per molti, infatti dopo una prolungata chiusura dovuta alla pandemia globale, Disneyland Paris riapre i battenti, per la felicità di grandi e piccini. Chiaramente la riapertura sarà graduale, e ci saranno delle misure che consentiranno di divertirsi in sicurezza riducendo al minimo il rischio del contagio.

Oggi dunque riaprono i due Parchi Disney e l’Hotel Disney’s Newport Bay Club e dal Disney Village. Prima misura da rispettare è il distanziamento sociale, attivato mediante una significativa riduzione degli ingressi.

Poi pulizia, disinfezioni rinforzate e mascherine obbligatorie per tutti gli ospiti di età superiore a 11 anni, per i membri del cast e per gli appaltatori esterni faranno il resto.

Le presenze andranno gestite attraverso una piattaforma di registrazione online, i biglietti andranno prenotati in anticipo tramite il nuovo sistema di prenotazione presente sul sito. La prenotazione sarà flessibile consentendo agli ospiti il diritto di modificare od annullare la prenotazione senza costi aggiuntivi. E’ possibile ottenere il rimborso fino a sette giorni prima dell’arrivo nel Parco, escluse spese di assicurazione e trasporto. Possibile anche il pagamento di un acconto del 15% con il saldo della cifra restante in massimo 5 rate fino a 60 giorni prima della data di arrivo prevista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Sconto per i clienti poco rumorosi, il ristorante che misura i decibel

Disneyland Paris riapre: le misure anti Covid-19

Disneyland Paris riapre
Disneyland Paris riapre (Getty Images)

Disciplinati gli ingressi anche sulle giostre, dove saranno differenziati per gruppi e famiglie. Ascensori insieme solo con distanziamento e gruppi ammessi solo se dello stesso nucleo familiare.

Schermi Perspex in tutto il parco dove necessario nei punti di contatto. Ristoranti a capienza limitato con possibilità di asporto e consumazione delle aree all’aperto del Parco. Teatri con nuova configurazione dei posti a sedere per garantire il distanziamento sociale.

Spettacoli ed esperienze ridotti per ragioni di salute e sicurezza. Personaggi Disney disponibili per fotografie ma non per incontri e saluti che attualmente sono sospesi.

Stazioni di sanificazione mani disseminate ovunque.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Vaccino coronavirus, le parole di Fauci e l’errore dei media italiani