Bologna, film a luci rosse sul maxischermo in piazza

C’è la proiezione di un film a luci rosse in piazza Maggiore a Bologna dopo la rassegna “Sotto le stelle del cinema”, ma non c’entra con l’evento

Da Tarkovskij a un film porno è un attimo. È quello che è successo a Bologna in piazza Maggiore sul maxi schermo.

“Sotto le stelle del cinema” è la rassegna che tiene compagnia ai cittadini che restano in città e allieta gli appassionati del grande schermo. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto e sono dovute intervenire le forze dell’ordine.

Secondo quanto riportato da BolognaToday, alla fine del film di Tarkovskiji, quando ormai era notte fonda, una signora anziana ferma i carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale della città. La donna dice di essere scappata via dalla piazza perché dal grande schermo vengono proiettate scene di un film porno.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Tragedia in casa: bambina di quindici mesi uccisa dal pitbull dei nonni

Bologna, film a luci rosse in piazza: preso il responsabile

Carabinieri in azione di notte (Getty Images)

Gli appassionati di cinema guardano vari generi, ma quello proiettato sul maxichermo di piazza Maggiore è decisamente particolare.

Quando alle 2 di notte, dopo la proiezione del film della rassegna avvenuta quella sera, i carabinieri sono stati allertati da una anziana e giunti in piazza hanno costatato che la donna non si era sbagliata: le immagini erano proprio di un film a luci rosse.

Poi è stato individuato un gruppetto di ragazzi, circa una decina. Uno di loro stava proiettando il film che ha dato scandalo dal sul pc, collegato con lo schermo gigante. Si tratta di un ragazzo di ventiquattro anni che ha ammesso le proprie responsabilità e che ora dovrà vedersela con il codice penale perché è accusato di atti contrari alla pubblica decenza.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Maltempo, a Milano esonda il fiume Seveso