Morto il rapper Malik B, tra i fondatori dei The Roots

È morto lo storico rapper Malik B. Si spegne all’età di soli 47 anni. Il cantante americano fu uno dei fondatori dei The Roots.

Addio allo storico rapper Malik Abdul Basit, in arte Malik B. Il cantante americano si spegne all’età di soli 47 anni. Uno dei fondatori dei The Roots, gruppo hip hop statunitense formatosi a Filadelfia nel 1987. Ad annunciare il tragico esito di una vita passata tra palchi, musica e storie di vita quotidiana è stato lo stesso gruppo sopra citato attraverso i social media, esattamente sulla pagina Twitter. La causa della sua morte, però, è ancora del tutto sconosciuta. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto il rapper Johnny Cirillo: si è suicidato in carcere

Malik B, la sua storia prima del decesso

Malik Abdul Basit, in arte Malik B, è nato a il 14 novembre 1972, a Filadelfia, nello stato Usa della Pennsylvania. Filadelfia: stessa città dove nacque lo storico gruppo dei The Roots. Malik è stato uno dei principali protagonisti della band assieme a Ahmir “Questlove” Thompson e a Tariq “Black Thought” Trotter, con cui ha inciso i primi quattro dischi dei The Roots, prima di uscirne nel 1999.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

We made a name and carved a lane together where there was none. We ressurected a city from the ashes, put it on our backs and called it Illadelph. In friendly competition with you from day one, I always felt as if I possessed only a mere fraction of your true gift and potential. Your steel sharpened my steel as I watched you create cadences from the ether and set them free into the universe to become poetic law, making the English language your bitch. I always wanted to change you, to somehow sophisticate your outlook and make you see that there were far more options than the streets, only to realize that you and the streets were one… and there was no way to separate a man from his true self. My beloved brother M-illitant. I can only hope to have made you as proud as you made me. The world just lost a real one. May Allah pardon you, forgive your sins and grant you the highest level of paradise. #MalikB #TheLegendaryRootsCrew

Un post condiviso da Black Thought (@blackthought) in data:

Il ritorno di Malik B nella band

Nel 2000 il gruppo, senza Malik, avrebbe vinto il suo primo Grammy Award, prima di diventare celebre anche in Italia grazie al singolo “The Seed 2.0”. Nel 2006 un appassionato ritorno, con la partecipazione ad alcuni dischi: “Game Theory” (2006) e “Rising down” (2008). Come solista, invece, ha inciso in studio due dischi: “Street Assault” e “Unpredictable”. La band lo saluta per sempre con il seguente post su Twitter.