MotoGP, sospetto positivo al Covid-19 a Brno

MotoGP, possibile positivo al Covid-19 nel paddock di Brno, dove domani si correrà il Gran Premio di Repubblica Ceca

La MotoGp domani scenderà in pista per il Gp di Brno ma la vigilia è animata da un sospetto positivo al Covid-19 nel paddock, peraltro più che blindato. Come afferma il sito The Race non si tratterebbe di un pilota, bensì di un uomo della troupe della Dorna, la società che organizza il mondiale. Potrebbe essere un membro della produzione televisiva e si tratterebbe del primo caso assoluto nel circus delle due ruote dalla ripartenza del mondiale. In attesa del secondo test di conferma, l’uomo e tutto il personale della produzione tv sarebbero stati messi in isolamento in hotel. Nell’attesa del secondo tampone che possa confermare o meno la positività al coronavirus, è già scattato l’allarme rosso all’interno del circus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Casier: 244 positivi nel centro migranti

MotoGP, sospetto positivo al Covid-19: il protocollo Dorna

MotoGP, sospetto positivo al Covid-19 a Brno
Carmelo Ezpeleta, boss della Dorna (Getty Images)

La MotoGP, come già accaduto per la Formula 1, potrebbe quindi essere costretta ad affrontare il primo caso di positività all’interno del circus. Ma cosa prevede il protocollo Dorna? La sospensione? Assolutamente no. Siano tranquilli i fan, perché al momento non è ipotizzabile una sospensione della gara, tantomeno del Mondiale. C’è, però, un po’ di timore, perché se dovesse essere confermata la positività, significherebbe che l’uomo abbia sostato nel paddock per tre o quattro giorni indisturbato rischiando di contagiare anche altri. Nel protocollo Dorna, infatti, è previsto come il personale autorizzato entri nel circuito e si sottoponga al test per il Covid-19 quattro giorni prima, per poi restare isolato nella sorta di bolla. in tutto il week end di gara. Ecco perché ci si inizia ad interrogare su una possibile falla.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Bollettino Covid 8 agosto, ancora tantissimi nuovi contagi