Bonus 600 euro ai politici: “Mi autodenuncio”, svelato il primo nome

Bonus 600 euro ai politici: “Mi autodenuncio”. Finalmente è emerso il primo nome dei politici che hanno richiesto i soldi. È un consigliere comunale

Bonus 600 euro ai politici. Dopo la notizia di ieri che ha visto coinvolti cinque deputati e migliaia di eletti territoriali come consiglieri comunali, assessori e sindaci, ecco che oggi emerge il primo nome: Anita Pirovano, consigliera comunale a Milano eletta con la lista Sinistra x Milano: “Mi autodenuncio”, dice in lungo post su Facebook. Ma allo stesso tempo denuncia chi fa di un erba un fascio. Si scaglia contro i parlamentari che hanno fatto richiesta del bonus, nonostante i lauti compensi. Per questo “come tanti mi indigno”, scrive, ma si chiede anche perché “non avrei dovuto fare richiesta di una misura di sostegno ai lavoratori destinata perché faccio anche politica?”, e fa questa domanda in considerazione soprattutto del fatto che i consiglieri comunali non guadagnano quanto un deputato o un senatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus 600 euro, i partiti dei cinque parlamentari che l’hanno riscosso

Bonus 600 euro, la consigliera che si autodenuncia difende i “piccoli” che hanno fatto richiesta

Anita Pirovano da consigliera comunale di Milano in pochi minuti, grazie al web, è diventata nota in tutta Italia. Da ieri si attendevano i nomi dei politici titolari di Partita Iva che hanno fatto richiesta del bonus causa emergenza sanitaria, e oggi la Pirovano si è “autodenunciata”, ma marcando le differenze.

C’è l’indignazione per i parlamentari che hanno fatto richiesta, ma c’è giustificazione per gli eletti in altre realtà. Su Facebook ha fatto sapere di essere arrabbiata ancora di più se in quel calderone di duemila e più persone di amministratori locali, finisse anche qualche sindaco di un piccolissimo comune che ha una grandissima responsabilità pubblica e una piccola indennità, ma che è paragonabile a consiglieri regionali e parlamentari solo per l’impegno e non per il conto in banca.

“Non vivo di politica – ha scritto –  perché non voglio e non potrei”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus maggio: in arrivo da mille euro, per alcuni nuova domanda da fare